Reciprocità

Finalmente, con l'estensione dell'UE, ci stiamo muovendo verso la reciprocità. Sino a ieri regnava l'asimmetria: tutti gli stanieri potevano comprare casa in Italia, mentre gli italiani lo potevano fare solo in un numero limitato di paesi e spesso solo a certe condizioni. Rimane il fatto che gli esuli istriani e i loro figli che desiderano reinsediarsi con una casa di proprietà nei territori ceduti dall'Italia debbono pagare un seconda volta. A quanto mi dicono sembra che altrove non sia così, ad es. i bulgari di etnia turca espulsi dalla Bulgaria e emigrati in Turchia nel dopoguerra.