Pulizia etnica e confini

Il Presidente Napolitano e autorevoli storici come Pupo usano per l'Istria il termine "pulizia etnica". Tutto però è relativo. Si può fare pulizia in una stanza usando la ramazza o anche l'insetticida. Diciamo che gli slavi, per magnanimità o inefficienza, hanno usato con gli italiani la ramazza e qualche italiano è rimasto. Anche ad Auschwitz qualcuno è sopravvissuto e allora non dovremmo chiamarlo campo di sterminio? Mi chiedo poi cosa si intenda per "confini giusti". Chiasso è confine di Stato, ma non è nè confine fisico nè confine etnico. E' un confine giusto? Il Brennero è confine di Stato e anche confine fisico, ma non confine etnico. E' è un confine giusto?. I confini fisici sono immutabili, a meno che un cataclisma prosciughi il mare o faccia crollare lo spartiacque alpino, ma quelli etnici possono anche essere modificati. Come? Con la pulizia etnica. E' proprio questa fu la scelta di Tito per evitare in futuro un contenzioso di confine con l'Italia.