Caro Carando I

Finalmente ci si scioglie un po'. Sono molto contento che il tuo italiano e serbo croato siano molto migliori dei miei. Tutti impariamo per tutta la vita.
Le tesi storiche fin qui sostenute in Italia (e non parliamo in ex yu) sono state funzionali all'antifascismo. Hanno avuto un ruolo di salvaguardia della democrazia offrendo delle chiavi interpretative sostanzialmente sempre a favore della Resistenza e del regime yugoslavo, nonche' alla real-politik italian all'inizio (salvaguardare almeno Trieste) e agli alleati vincitori. Questo ha comportato (tra molte altre cose) l'oblio degli esuli italiani, se non la loro franca diffamazione (erano tutti fascsti che scapparono dalle loro colpe). Oggi e' il 2012, e ci si puo' sollevare oltre queste necessita' ed affrontare punti di vista sinora negletti.
Non esiste una Verita' storica. La storia e' un processo continuo di ricostruzione. Persino la memoria umana e' tale, la nostra mente non registra, ricostruisce ad ogni atto di ricordo.