Profeta Elia

E chiaro che il culto del Profeta Elia si sovrappone a quello per il sole (Ilias-ilio), tuttavia la consuetudine di erigere monasteri, chiesette o luoghi di culto dedicati al profeta Elia (dal quale quindi ne deriva il toponimo) in cima ai monti deriva dal fatto che Elia, secondo la bibbia, si rifugio sul monte Oreb e alla fine della sua vita fu rapito in cielo su «un carro di fuoco e cavalli di fuoco». Quindi è errato dire che non c'entra nulla con il profeta Elia (Ilias) la consuetudine descritta nell'articolo.