Daniel si dichiara italiano

Alcuni commentatori hanno fatto illazioni del tutto arbitrarie e offensive senza compiere preliminarmente il piccolo sforzo di leggere i precententi commenti di Daniel. Mi riferisco al commento "False credenze (bis)", datato 17.10.2011, h. 13,02 in cui dichiara di non essere jugoslavo, ma italiano. Il fatto che Daniel abbia ottenuto la cittadinanza italiana non muta il mio punto di vista (tanti immigrati hanno ottenuto legittimamente questo documento), rimane il fatto che in questi casi può venire a mancare il requisito di neutralità di giudizio nella discussione se sono in gioco gli interessi del paese di origine