Su Nikolic

La sua uscita su Vukovar è quantomeno infelice, ovvio che la sua idea, avendo anche combattuto per tale causa, fosse quella, ma manifestarla in modo così 'appariscente' è una grande gaffe, non deve fare il demagogo ora, deve comportarsi da presidente e cercare di evitare certi discorsi che potrebbero danneggiare la Serbia e le relazioni di buon vicinato. Pensare o sperare che si ravveda con le sue idee sarebbe pura utopia. Per quanto riguarda il diniego di Srebrenica è cosa ancora peggiore e molto grave. Ritengo poi le altre due cose nemmeno paragonabili a queste, dire che non c'è differenza tra serbi e montenegrini potrebbe anche essere vero, o se c'è è minima come fra connazionali di zone diverse, e che non riconoscerà mai il Kosovo, beh che ci sarebbe di nuovo in questo? A parte Jovanovic nessun politico in Serbia lo farebbe, quindi perché stupirsi più di tanto?