Ecologia del linguaggio e (ad esempio) Nazios croati

Come ben si vede dal commento del nostro forumista croato, all'argomento "genocidio dei serbi" si contrappongono altri argomenti di propaganda mascherata da storia in salsa croata. Cosa dice il discorso collettivo croato? "una volta cetnico per sempre cetnico". I cetnici vengono dipinti come massacratori di croati, una semplificazione storica funzionale al vittimismo aggressivo in salsa croata. La guerra contro i serbi si giustifica in quanto i "serbi" tendono a essere cetnici (il che assume il significato di brutale massacratore di croati). I serbi vengono identificati come una razza di malvagia massacratori di croati. Questo fa parte del discorso collettivo croato opposto al discorso collettivo serbo. La seconda guerra mondiale e' strumentalizzata dal sistema scolastico perche' sia funzionale al mantenimento dell'odio razziale, e all'identita' nazionale e di razza basata sul vittimismo aggressivo.
Andando indietro e avanti nella storia, ogni elemento viene strumentalizzato ai fini di esaltare il vittimismo della propria (supposta) razza di appartenenza contro la razza avversaria. Ogni sistema scolastico balcanico ha un programma di storia speculare e opposto.
Non basta considerare Vukovar un crimine di guerra della dirigenza di milosevic, che ha innescato la guerra. Va collegato ad un aspetto antrpologico-razziale dell'essere serbo. Questo viene insegnato a scuola, fa parte del tessuto profondo del Discorso collettivo, serve da base di sostegno dell'identita' nazionale (anch'essa su base etnico razziale).