Croazia e NATO

C'è da augurarsi caldamente che la Croazia non entri nella NATO, perchè ciò comporterebbe tutta una serie di problemi per questa organizzazione, considerata la delicata situazione della Croazia con la Slovenia, con la Serbia e la situazione (assai complessa) legata alla etnia croata in Bosnia.
Il rischio è che la NATO venga invischiata suo malgrado in situazioni pericolose o, quanto meno (per l'appunto) delicate.
In questo contesto, sicuramente a Zagabria c'è qualcuno nelle alte sfere che spera di sfruttare l'ingresso nella NATO in funzione antislovena e - soprattutto - antiserba.
Più in generale, va ribadito con forza che l'ingresso ufficiale della Croazia in Europa deve essere condizionato al rispetto degli standards europei su diritti civici e su quelli delle minoranze nazionali: per il momento mi pare che su questo versante in Croazia si sia fatto pochino.