Giacomo Scotti

Giacomo Scotti è senz'altro un personaggio coerente e coraggioso.
La storiografia gli deve molto per il contributo che egli ha dato nel ricostruire vicende lontane e meno lontane della martoriata Jugoslavia.
Se c'è un unico appunto che può essergli mosso, è quello di avere "sfumato" la grande ingiustizia storica consumata ai danni dell'Italia con il Trattato di pace del 1947, per quanto riguarda le terre, divenute ora slovene e croate, abitate in massima parte da italiani.
Forse anche su questo punto ci sarebbe voluto un maggior coraggio.
Peccato, perchè, ripeto, è l'unico appunto che può essergli mosso.