Tito e le minoranze

per favore, non diciamo sciocchezze, affermare che Tito ha annientato le minoranze fa scappare una risata! Proprio lui che ha operato tutta la sua vita per costruire uno Stato sovranazionale, multietnico, laico e moderno, senza ridicoli nazionalismi medievali. Certe cose noi italiani non le sappiamo perché non ci vengono dette, ma Tito dopo la guerra ha offerto la cittadinanza a tutti gli italiani, in tutti gli altri paesi d'Europa le minoranze vennero espulse. Tito invece garantì a italiani, ungheresi, albanesi diritti linguistici, amministrativi e culturali. Non so se vi è mai capitato di andare a Koper/Capodistria, Umag/Umago, Portoroz/Portorose tra il 45 e l'89, sugli edifici pubblici c'erano entrambe le bandiere italiana e jugoslava. Al contrario, in Italia ancora oggi la minoranza slava nelle province di Trieste/Trst e Gorizia/Gorica non ha alcun diritto.