Spezzare le catene

"Lo schiavo smette di essere tale nel momento in cui tenta di strappare le proprie catene. E' in quell'istante che, incurante delle conseguenze dell'intento, riemerge liberatrice la dignità, il desiderio, la rabbia ed il profondo senso di ingiustizia verso il padrone, verso colui che costringe alla schiavitù."
Non preoccuparti Nemanja è solo un piccolo brano tratto da un articolo degli anarchici livornesi su Spartacus. Per i balcanici questa soluzione è più difficile: non si riesce a capire dove ti avvinghiano le catene. ... quindi, insomma, nessuna guerra programmata negli anni '90. Un tizio faceva una cazzata e partiva l'esercito federale... Interessante.