il gulag in mezzo al mare

Grazie dell'informazione e grazie all'autore del libro. Come triestina che ha conosciuto un ex deportato nell'isola sono contenta che non si dimentichi questo fatto. Rivolgo soprattutto un pensiero ai morti e a tutti quelli che hanno sofferto lì e in posti simili. Mi dispiace leggere che, di fronte a tali tragedie, i 3 commentatori che mi hanno preceduta si siano preoccupati soprattutto di lanciare e lanciarsi invettive.