Lasciamo perdere le polemiche su gay pride e calcio

Pinotto ha ragione, l'arbitraggio di Croazia-Italia non è stato formidabile ma neppure decisivo sull'esito della partita e anche arbitri e guardialinee rinomati possono incappare talvolta in giornate non brillanti. Solo quando gli errori sono tutti a senso unico possono sorgere dei sospetti. Non lasciamoci coinvolgere dalla battuta di Cassano e dalle insinuazioni sul biscotto. Pensiamo solo a Irlanda-Italia, una partita che sulla base dei valori in campo dovrebbe essere vinta con largo punteggio dall'Italia, ma che può celare insidie se affrontata con sufficienza come l'amichevole precedente. Nel calcio tutto è possibile: la deludente performance della famosa Olanda e l'impensabile eliminazione della grande Russia da parte della piccola Grecia devono fare riflettere.