Oh Francesco....

Sono molto sorpresa dal tuo post. Mi permetto di ricordarti che nel 74 la Turchia è intervenuta per porre fine a una lunghissima serie di violenze e uccisioni di massa perpetrati dal dicembre 63 ai danni della comunità turco cipriota da parte di attivisti greco ciprioti dell'organizzazione terroristica EOKA ed EOKA-B, con il sostegno della popolazione greco cipriota e del governo. Ricordo anche che nel luglio del 74 il governo greco dei colonnelli effettuò un golpe, con l'accordo dell'allora governo cipriota, con lo scopo di annettere l'isola di Cipro alla Grecia e di eliminare fisicamente la comunità turco-cipriota. Mi sorprende, inoltre, che tu scriva che dal 74 "per i greco-ciprioti è iniziato un lungo calvario". Perchè...? Per i turco-ciprioti no...? Ti ricordo che i greco-ciprioti, nonostante il loro voto negativo al piano Annan, sono almeno riusciti ad entrare nell'Unione Europea. Cipro Nord ne è rimasta esclusa, nonostante il suo voto favorevole. Non solo, è tutt'ora in atto l'embargo che non ha permesso a questa parte dell'isola di reggersi sulle proprie gambe. Infatti il divario economico tra nord e sud è sempre maggiore. Oltretutto i fondi stanziati già dal 2004 in sede del Parlamento Europeo a favore della comunità turco-cipriota sono stati continuamente bloccati dal veto di Grecia e di Cipro Grecia. Che vergogna...