In risposta ad Arman 2

...
Il genocidio dei Tsamides (ovvero degli Albanesi che vivevano lungo il fiume Thamys, ovviamente sapete dove si trova…) se fosse avvenuto (e non lo posso sapere con certezza) sarebbe l’ennesima ferita che i popoli balcanici si sono auto inferti per ripicca. Ben altri Genocidi (ebraico, armeno, curdo, pontio) non sono a tutt’oggi nemmeno universalmente riconosciuti.
Durante il conflitto italo-greco proprio in Epiro, come fece il misero esercito raffazzonato di Alexandros Papagos a controbattere l’invasione degli Italiani (al fianco dei quali, come Voi ben sapete, partecipò una legione di Legionari Albanesi ai quali Ciano aveva promesso l’intero Epiro…)? Evidentemente qualcuno li appoggiò, li aiutò, li favorì, li accolse come liberatori…
Quis fuit? Ai libri di storia che dovreste leggere di più (e non intendo quelli di propaganda ellenica o albanese ma francese, inglese, tedesca e persino italiana…) l’ardua sentenza.
Attendo la tua risposta.