X Aurel

Hai ragione sulla prima parte del tuo commento. Quando però dici che i serbi e la magistratura devono chiedere delle risposte alla classe dirigente e a quella religiosa, devo farti qualche piccola precisazione.
Io parto sempre dal presupposto che la Serbia è sempre stata nazionalista (vi ricordate il progetto dell Grande Serbia?), ma non lo dico io, bensì i libri di storia (ovviamente provate a non leggere solo i libri di storia scritti dai serbi!). Aurel invece crede che i serbi possano accantonare il loro nazionalismo. Allora, Aurel, mi spieghi come mai 4 anni dopo la fine di qella guerra brutale in BiH, la Serbia attacca anche il Kosovo? Non era nazionalismo quello? Lo sai che nel 1999, mentre la NATO bombardava Belgrado, i serbi erano tutti in piazza a cantare insieme a Ceca Raznatovic "Beograd" (ricordo alla comunità che Ceca è la vedova di quel mostro chiamato Zeljko-Arkan Raznatovic). Come, Aurel, spieghi tutto questo ai civili morti solo perchè colpevoli di essere nati in un paese che i serbi definiscono inferiori a loro?