Per A. Bazzaro

Evitamo per favore innanzitutto l'ipocrisia e la falsa compassione: quelle lasciale ai preti. Se dovessi commuovermi al pensiero degli 8000 di Srebrenica,cosa dovrei fare pensando alla mattanza dei 600.000 irakeni massacrati dalle bombe USA la maggioranza dei quali non sapevano nemmeno quale ne fosse la capitale ?? Dovrei piangere da mattina a sera ???Le uniche lacrime credibili sono quelle delle madri e dei parenti piu' stretti. In quanto al paragonare Srebrenica ad Auschwitz ed agli altri campi di morte nazisti e' fuori da ogni logica, se non quella politica dei leader islamisti di Sarajevo di strumentalizzare questo loro piccolo genocidio. Dai rapporti sul campo risulta che hanno fatto di tutto per ottenerlo con " l'aiuto " di Oric.