Sarajevo

Gentile Valentina, devo ricordare Lei credo che parla a nome dello scrittore BOSGNACCO allias musulman-bosniaco Dzevad Harakasan, che Sarajevo era quasi davvero, una volta, "centro del mondo". Almeno ci sentivamo tutti, jugoslavi e non come a casa. (Ricorda Sandro Pertini?).
"Sarajevo behara ti tvoga" Sarajevo dei tuoi petali bianchi". E non ci preoccupavamo al' epoca di usare dei turcismi - behar nella poesia. Come nemmeno Ivo Andric che intitolo "Na Drini cuprija" e non na Drini most!