buoni e cattivi

Alex ti ringrazio per la gentilezza con la quale mi rispondi che comunque non è frequente specie tra persone che la pensano così diversamente. A parte il fatto che la strage maggiore di civili mi risulta sia quella effettuata con armi APJ e non NATO, sono comunque d'accordo su come sia stato effettuato l'intervento del 99 anche se fino a allora in Serbia non era stato sparato un colpo e invece in Kosovo ho visto io con i miei occhi macerie albanesi e milizie serbe con le baionette (a fine 98). L'intervento NATO andava fatto a terra e solo in Kosovo, eventualmente. Senza poi dare vita a UCK. Bombardare Belgrado è stato criminale ma soprattutto idiota. L'ultima azione di "polizia internazionale" giusta ed efficace è stata la liberazione di Sarajevo. Poi evidentemente è prevalsa la follia della guerra preventiva. Rimango invece sbalordito della tua fiabesca descrizione di Putin, cintura nera di karate, alto funzionario KGB dislocato alla STASI, pilota di caccia con i quali fece campagna elettorale atterrando a Grozny (poveri ceceni a proposito chissà cosa ti direbbero loro). Putin è il dittatore del futuro, evoluzione di tutti i dittatori, figura quasi da Lara Croft che ha anche il voto
del popolo (il popolo.....sob) per una DEMOCRATURA (vedi Predrag Matvejevic) indistruttibile. Qui le nostre strade si dividono proprio. Io sarò al 19 livello con la resistenza democratica e tu con i TERMINATOR di ultima generazione. Mi spiace. Senza rancore.