Djindjic santo subito

Milice, se Milosevic non avesse voluto, Djindjic non sarebbe mai potuto diventare sindaco. Tadià stesso afferma (quando giustificava il governo con lo SPS che Djindjic e Milosevic andasserpo d'accordo. O mente Tadic o questo è vero, io non lo so. E tutti sappiamo quando è stato sindaco che la mattina faceva il sindaco e il pomerigio kafica con i mafiosi di Zemun. Mi da particolare fastidio questa santificazione di Djindjic, è diventato un martire, un icona da adorare. Non era così santo, almeno per me. Mi dispiace naturalmente che lo hanno assassinato, ma ora questa adorazione e non poter dire nulla contro di lui che quasi quasi sei il mandante dell'omicidio è davvero insoportabile.
Io ricordo che all'inizio Milosevic ha introdotto la privatizzazione maggiore nella società serba. Gli sloveni volevano il decentramento, quello che vuole la LEga e lui invece sosteneva lo stato centralizzato.Cmq, certamente un compromesso lo poteva trovare. Ma lui si sentì Tito..