Chissa se nel 2010 esistera' ancora la Bih?

Evidentemente Dodik ha avuto un percorso politico inverso rispetto a Djukanovic. Il primo aveva in passato una linea politica filo occidentale ed attualmente si e' ravveduto sostenendo finalmente l'unita' dei Serbi, mentre il secondo, presente a kosovo Polje nel 1989, ha cambiato completamente registro, facendo una politica pseudo europeista, incentrata su ogni genere di intrallazzi. Tornando a Dodik egli ha capito che la popolazione della Rs non ne puo' piu' della Bih e vuole decidere il proprio futuro, cosi' come hanno fatto gli abitanti delle altre repubbliche. Del resto gli Schipetari del Kosovo reclamano a gran voce la secessione e non vedo perche' i Serbi non possano fare altrettanto. La guerra in Bih e' finita da piu' di dieci anni ed il succitato paese non procredisce minimamente. E la ragione e' molto semplice: solo poco piu' del 40% della popolazione vuole tenere in vita quello stato ed il restante 60% si sente prigioniera e non vede l'ora di ricongiungersi con le rispettive madrepatrie. Del resto la Bih non e' certo la Svizzera. Ritengo che l'ostinarsi a tenere unito un paese che non lo vuole essere e che viene tenuto artificialmente in piedi dalla comunita' internazionale, sia il giusto prezzo da pagare dalla sua componente unionista, che naturalmente e' solo Musulmana.