saluto a tutti gli Jugoslavi

Bravo Domagoj. Fin che ci sono persone come te, sensate, preparate e informate bene come te mi rallegra il cuore. Certo è che i deliranti Sloveni, Croati, Bosniaci, Montenegrini o Macedoni ce ne sono, pochi e molta gente che ha conosciuto la ex Jugoslavia la rimpiange in tutti gli sensi. Basta ricordarsi che con il passaporto jugoslavo si poteva viaggiare in maggior parte dei paese del Mondo. Basta ricordare che era stimata dai amici (nonallineati) ma anche dai vari nemici nel occidente. Basta ricordare che il debito pubblico della ex era più piccolo della attuale Croazia. Basta ricordare che era il 3 o il 4 esercito del Europa, dunque molto forte militarmente. Basta ricordare che, quando Ante Markovic presentò la domanda per la adesione nella allora Unione europea (1989) la Jugoslavia stava meglio economicamente della Spagna, Portogallo o Grecia che gia ne facevano parte. Certo è che da un paese strettamente comunista del dopo guerra si stava trasformando da sola in una democrazia con adesione al mercato libero e tutto quello che comporta. Agi USA e agli europei non conveniva un paese forte come la Jugoslavia dentro la unione. Preferivano le banana repubbliche. Ovviamente!