carburante

Io non ricordo che il carburante sia mai stato razionato in Italia. Durante la crisi petrolifera mondiale, negli anni '70, furono, per un breve periodo, introdotte le "domeniche a piedi" ossia il divieto di circolazione in auto. Ma mai il razionamento.
Questo mito della Ju dove tutti erano ricchissimi, pur disconfermato dagli indicatori macroeconomici, rimane nel discorso collettivo di tutti gli ex-Jugoslavi, con questi argomenti ripetuti da tutti un po a pappagallo (passaporto valido nel mondo -wow-, esercito potente -wow wow-, stipendi di livello tedesco -ma 'ndo mai?- ecc)
Tutto l'armamentario propagandistico di un paese comunista per celebrare se stesso, entrato in profondità nel discorso collettivo.
Detto ciò, concordo col fatto che sia stato l'esperimento di socialismo meglio riuscisto (comparato a Pol Pot. Stalin e compagnia brutta). Ma solo per ragioni di stabilità tra gli assi e di terza via, e imploso per insostenibilità economica. Ah, il Montenegro in Ju era poverissimo