Era un criminale

Tito era e rimane un dittatore criminale, responsabile degli infoibamenti dei migliaia di civili Italiani, dell'occupazione imperialistica di territori che non gli appartenevano, di pulizie etniche, di persecuzioni politiche contro i suoi stessi connazionali. Altro che definirlo cialtronescamente "statista che ha commesso qualche errore".

Meno male che anche in Bosnia, implosa la cappa asfissiante comunista, ci si scrolla di dosso il ricordo lugubre di un tiranno.