X Dino

Caro Dino sono perfettamente d'accordo. Temo di essere stato frainteso e me ne dispiace. Di solito il bersaglio del mio diletto retorico sono proprio quelli che confondono la Jugoslavia di Tito con il regime di Milosevic: anzi di solito si appropriano della propaganda di Milosevic per rileggere le ultime guerre balcaniche, e secondo me, continuano il processo di cui lei parla, confondere le acque per propagandare temi prettamente cetnici (oggi radicali). Quelli che usano l'Ideale Jugoslavo per nascondere dell'evidente revanscismo serbo condito di odio etnico. Penso inoltre che la Ju sia stata il migliore e forse unico esempio storico di comunismo accettabile, oltre che uno splendido paese che tutti, e giustamente, ricordano con nostalgia (compresi la maggioranza degli anziani albanesi del Ks, per quanto mi risulta). Penso anche che non fosse paradisiaco come a volte la si dipinge (era comunque uno stato di polizia) e il suo sistema economico non ha retto alla fine dei blocchi, ma questo è un altro discorso.