verso il futuro...forse

Credo che da quelle parti ciascuno dovrebbe definire una volta per tutte il suo stato nazionale e solo dopo queste popolazioni saranno deffinitivamente libere di fare un passo avanti cominciando a lottare per i diritti civili abbandonando la politica distruttiva. Solo con le frontiere ben deffinite, con i torti amessi da tutte le parti, con le commissioni per la verità e giustizia, i paese della ex Jugoslavia potranno finalmente perdonare l'un l'altro e forse iniziare un cammino più ravvicinato. E forse, un giorno, quel cammino riesca a ridiventare comune. Stavolta sulle basi completamente diverse e sul pieno rispetto reciproco.