eh, Aleks..

Certo che è ora di finirla con il separatismo, ma allora stai venendo dalla mia parte... Il punto è proprio qui: se in passato si sono fatti così tanti errori da questo punto di vista, e gli unici a cui in molti casi (non in tutti, come dici giustamente, tipo croati di BiH o albanesi macedoni) è stata concessa l'autodeterminazione sono i non-serbi, mentre ai serbi in NESSUN caso è stata mai concessa, capisci che ci troviamo di fronte a un trattamento palesemente iniquo, no? Mi spieghi che senso aveva soffiare così tanto sul fuoco dell'indipendenza del Kosovo dopo quasi 10 anni dal termine delle guerre balcaniche? L'errore è stato fatto a monte, capisci? Non si può adesso che si è deciso di fare il colossale errore di concedere l'indipendenza al Kosovo, avere il coraggio di dire per l'ennesima volta no ai serbi che chiedono di rimanere attaccati alla loro patria. Vedi Aleks, non riesci ad accorgerti che le prime vittime dei secessionismi che tu condanni sono stati proprio i serbi... Quale credibilità può avere chi sbandiera ai quattro venti l'autodeterminazione dei popoli (SCATENANDO PER PRIMI I SECESSIONISMI!), se poi questa autodeterminazione vale solo per qualcuno e non per tutti? E caso strano quel qualcuno per cui non vale mai sono al novanta per cento dei casi sempre serbi? Sono queste le domande a cui dovresti cercare risposta per trovare la chiave per la pace nei Balcani, caro Aleks...