X Js

Grazie. Commento lungo ma significativo e assolutamente sensato. Tranne su un aspetto, a mio avviso. Si, si possono capire i punti di vista delle popolazioni serbe ortodosse di Croazia e Bosnia, si possono anche comprendere le ragioni che hanno portato ad alcuni massacri, ma non giustificarli (tu lo spieghi bene). Forse è il momento però di fermare le ondate di separatismo etnico. Anche gli albanesi di Macedonia, Serbia e Montenegro potrebbero dire cose simili a quelle che dici per i serbi. Anche i croati di Bosnia. Ma forse è il momento di rispolverare un concetto di cittadinanza al di sopra delle identità etniche. E non potrà essere la RSFJ ne l'Unione Panslava dei Balcani, a mio avviso. Sulla RS c'è stato un disegno di potere strumentale nel cavalcare il nazionalismo e c'è ancora, e si stanno indottrinando i giovani a spargere nuovo sangue, è inutile che facciamo finta che non sia così. Le domande del mio post precedente rimangono valide e continuano a non ricevere risposta