Kosovo e Bih avranno lo stesso destino.

Prima o poi la cocciutaggine della comunita' internazionale dovra' prendere atto della realta' sul terreno e sancire definitivamente la frammentazione delle succitate. Con le elezioni del 1° ottobre ci sara' l'occasione giusta per dimostrarlo, anche se non sara' sufficente, ma bisognera' intraprendere iniziative aggiuntive.