de jure

Poichè vedo che c'è un po' di confusione circa il fatto che sia libero o meno... cerco di offrire un contributo per chiarire la situazione. Divjak è libero (pur con limitazioni, cauzione, ritiro del passaporto etc.) non in attesa che il Tribunale lo giudichi ma in attesa che la competente Corte austriaca decida sulla estradizione richiesta dalla Serbia. La Corte austriaca, infatti, non ha competenza a giudicarlo per il crimine di Sarajevo che gli si imputa ma "semplicemente" deve decidere se sussistano le condizioni, in base al proprio diritto, per concedere o meno l'estradizione. Insomma, non entra nel merito del reato imputatogli.
Gli esiti possono essere due soltanto: o la Corte decide che sussistono le condizioni per la richiesta estradizione e quindi la concede, consegnando l'imputato alle autorità serbe, oppure decide che tali condizioni non sussistono ed in questo caso lo rilascia.
Inutile dirvi come penso che andrà a finire ....