X Ivano

Purtroppo quello molto di parte è Lei. Io le sue prove non le ho viste, nonostante gliele avessi richieste gentilmente… Ma sono sicuro che il tribunale di Belgrado le conserva tanto gelosamente da non volerle far vedere ad anima viva… Suvvia…
Io sono certo che quanto ho scritto è basato su prove inconfutabili e qualsiasi tribunale arriverà alle mie stesse conclusioni. Se Lei fosse informato a dovere, saprebbe che un tribunale imparziale come quello di Londra (nel recente caso Ganic) è già giunto alla conclusione basata su prove da me citate e testimonianze delle persone coinvolte che le vittime nella Dobrovoljacka Ulica sono state 6 e non 42, come già ampiamente scritto nei miei post precedenti. Io ho soltanto cercato di aprire gli occhi a Lei e a tanti altri che hanno subito il lavaggio del cervello da parte della potente propaganda serba, ma purtroppo sto realizzando che tale impresa è paragonabile a quella del buon Sisifo, se non ancora più ardua. Non riesco a capire come le persone di fronte a prove così evidenti possano persistere nel loro rifiuto della verità.
Le sue origini e il caso di Kazani non sono in alcun modo pertinenti in questa discussione, pertanto sorvolo a commentarle. Qualora ne volesse discutere, possiamo farlo qui o su qualche altro forum dove i post vengono pubblicati in tempo reale, senza aspettare così tanto tempo tra un post ed altro.
Mi faccia sapere. Cordiali saluti.
P.S. Sempre stato pacifista anch’io. E circondato da amici serbi. Quello che odio sono le menzogne, mai singole persone, figuriamoci i popoli.