X Ivano

Nessuno dei 200 soldati di leva ha mai dichiarato una cosa del genere. Basta informarsi. Le interviste che ho visto io concordano tutte con quanto dichiarato dal generale che guidava la colonna dei soldati. Le voci sui 42 morti sono state propagate dalla stampa serba, e non nei giorni successivi agli eventi, bensì a distanza di anni. Come i servizi dei "giornalisti" serbi che i bambini serbi venivano gettati in pasto ai leoni dello zoo di Sarajevo sui tg nazionali, alle quali quasi tutta la Serbia credeva inorridita.
E' più facile ammettere di essere in torto, che arrampicarsi sugli specchi, come sta facendo Lei. Saluti.