Divjak libero

Mi fa molto piacere apprendere la notizia della liberazione del generale Jovan Divjak
Avevo avuto la fortuna di conoscerlo alcuni anni fa durante un'iniziativa di solidarietà internazionale, a cui il Generale aveva preso parte assieme ad alcuni ragazzi della sua associazione. Mi aveva colpito il suo amore verso i giovani e dalla sua persona traspariva un grande sentimento di fratellanza e pace. Onestamente faccio fatica a pensare che egli possa avere responsabilità dirette in simili azioni come qualla che e stata riportata, però purtroppo occorre segnalare che durante un confitto armato il passaggio fra l'essere vittima o carnefice, aihmè, a volte è molto piccolo.
Mi auguro comunque che in ogni caso la sua Associazione possa continuare a garantire un futuro ai tanti orfani o ragazzi bisognosi di Bosnia.
Saluti a tutti
Lorenzo