Bah..

Ivano,qua quello che si arrampica sugli specchi sei tu. Già il fatto che nell'altro post non ho avuto una tua risposta mi pare significativa,ma vabbè. Le carte giudiziarie non parlano di 42 morti,questa è propaganda dettata dalla stampa serba durante il conflitto,la realtà dei fatti che emerge da quelle carte è totalmente diversa da quella che sostieni tu,Jasmina ect ect,forse non parliamo la stessa lingua. L'Armijia avrà commesso i suoi crimini,come tutti in quella guerra che ha visto la maggior parte dei morti nei civili. Ma va condannato chi li ha commessi. Non va condannato uno a caso,in questo frangente Jovan Divjak,facendo scattare anche sospetti di una rivalsa giudiziaria da parte della giustizia serba,perchè Divjak,nonostante fosse serbo,si schierò con gli assediati di Sarajevo (e non facendo una bella figura,con Mladic ancora in giro). Vediamo se capisci,ora. Sperando di avere una tua risposta,almeno qua