Non resta che aspettare tempi migliori.

Attualmente la situazione resta sospesa, ma prima o poi si evolvera' in un senso o nell'altro. Certo che se in Kosovo la stragrande maggioranza reclama l'autodeterminazione, non vedo perche' la Srpska non possa fare altrettanto. Prima o poi la cocciuttaggine della comunita' internazionale dovra' arrendersi all'evidenza dei fatti. La Bih non puo' progredire, in quanto non c'e il sostegno popolare e la Serbia dovra' ricevere la compensazione territoriale per l'amputazione del Kosovo. Del resto, io esprimendo una posizione personalissima, dovendo scegliere tra Srpska e Kosovo non ho dubbi, anche a costo di essere in controtendenza con l'opinione che domina in Serbia. Comunque Alberto io ti sostengo, non sei solo, vai avanti sulla tua strada.