Fermi a terra gli aerei della compagnia di bandiera bosniaca. Nell'attesa di un risanamento e di un possibile rilancio, si stringono alleanze con partners stranieri

03/10/2003 -  Anonymous User

Siamo all'inizio di ottobre, e da ormai più di due settimane gli aerei della Air Bosnia (AB) non volano più. Di fallimento, però, ancora non si parla. Cosa succede? I processi per i debiti accumulati hanno bloccato AB - il transporter bosniaco deve proprio a tutti - ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è la richiesta di risarcimento da parte di una delle ditte di catering cui Air Bosnia da più di tre anni deve 250.000 marchi convertibili (circa 130.000 €, ndr). Dopo il verdetto, il debito è salito a mezzo milione di marchi, ma la compagnia quei soldi proprio non li ha.
Negli ultimi due anni si è parlato e scritto molto dei problemi della AB. Un anno fa è stato cambiato tutto il management della ditta, e la nuova gestione aveva dichiarato di voler risanare quanto possibile. Sembra però che i debiti contratti dalla gestione precedente fossero tanti, troppi, e alcune cose vengono a galla solo ora.
"In questo momento stiamo facendo i conti, per cercare di scrivere una cifra e capire quali siano i debiti - ha dichiarato a Dnevni Avaz (26 settembre) Mustafa Emiunefendic, direttore ad interim di AB. Insieme all'istituto dei trasporti stiamo preparando un programma di risanamento che servirà per le trattative con i potenziali partner. In questa ottica abbiamo avviato un dialogo con i rappresentanti della Turksih Airlines, che ci hanno aiutato nel trasportare i nostri passeggeri che avevano già acquistato biglietti con destinazione Istanbul. Nel frattempo AB fa il possibile per mantenere le proprie filiali all'estero." Alla domanda se AB volerà di nuovo, Eminefendic ha risposto: "Forse non presto, ma speriamo in bene. Ce la faremo da soli o in collaborazione con un nuovo partner. Una cosa è certa: la compagnia aerea della Bosnia Erzegovina dovrà esistere."
Sembra strano, ma soli pochi giorni dopo la sospensione dei voli della Air Bosnia la stessa cosa è capitata alla Air Srpska (la compagnia aerea della Entità serba di Bosnia). Coincidenza o no, Eminefendic non ha negato una possibile unificazione tra queste due compagnie con un nome tutto nuovo. Parlare di questo, tuttavia, è ancora molto presto - ha concluso il dirigente.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!