Percorriamo in anticipo, con alcuni approfondimenti, le tappe dell'imminente evento "Danubio, l'Europa si incontra". Il 16 settembre a Vukovar ci si confronterà sul tema dei media ed integrazione europea ...

09/09/2003 -  Anonymous User

Se il sistema dei mass media è unanimemente riconosciuto come uno tra i fattori emblematici delle 'nuove guerre', il suo ruolo resta determinante in tempo di pace e quindi nella costruzione dell'Europa di domani. Martedì 16 settembre, Vukovar, città croata che sta percorrendo un lungo cammino di ricostruzione , sarà la tappa ideale per proseguire l'iniziativa "Danubio. L'Europa si incontra", carovana fluviale promossa dall'Osservatorio sui Balcani e iniziata qualche giorno prima nella capitale austriaca, che proseguirà lungo il Danubio per arrivare infine a Belgrado il prossimo 18 settembre.
Il percorso per l'integrazione "dal basso" del Sud Est Europa nell'Unione passa anche dall'impegno della società civile di sapersi conquistare uno spazio informativo e di comunicazione, senza rinunciare al diritto di esercitare una cittadinanza attiva e consapevole. Il sistema mediatico è stato profondamente implicato nei conflitti che hanno caratterizzato il decennio passato nel Sud Est Europa, manifestando stili e comportamenti diversi, dal sostegno all'ondata nazionalista all'essere oggetto di durissima repressione. A partire da quanto accaduto nel recente passato, il diritto alla libertà di espressione e il potere dei media di costruire realtà sociale svolgono un ruolo fondamentale nell'auspicabile processo di integrazione dei Balcani occidentali nell'Unione Europea.

Dell'argomento - il ruolo dei media nel processo di integrazione europea - si discuterà nel corso della giornata di Vukovar, organizzata dall'Agenzia della Democrazia Locale di Osijek-Vukovar e SEE-OneWorld/Unimondo, con il supporto dell'Assemblea delle ADL. Un'occasione di scambio per valorizzare le differenti esperienze, fra media "ufficiali" e "alternativi", che quotidianamente nell'area balcanica si impegnano per ottenere una partecipazione attiva della popolazione nell'affrontare i problemi che la interessano da vicino. Non solo un'attenzione ai contenuti, quindi, ma soprattutto alle forme e alle condizioni della comunicazione. Tra i relatori che interverranno all'incontro: Alex Lockwood, giornalista di OneWorld UK e Ljliana Neskovic, dell'Associazione dei Media Elettronici Indipendenti di Belgrado.

Vai al programma della giornata
Vai al programma dell'evento "Danubio, l'Europa si incontra"


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!