Evviva la rivoluzione colorata!

Mi piace la dettagliata analisi partitico-politica e ho apprezzato il veloce passaggio sulle ong dove si fa riferimento alla democrazia esportata con successo a suo di dollari/euro e master universitari (ucraina e georgia insieme a serbia docet) attraverso le rivoluzioni colorate della ned di j.sharp. Per carità sempre meglio un ingerenza pacifistica sintetica che un bombardamento a novisad....ma chi ha deciso le 2 cose è la stessa leva di potere; che ha anche deciso di sacrificare attraverso la cura da cavallo(come più di 10 anni dopo in argentina) l'economia della Yu portando la nazione allo sfacelo. Noi gattoni occidentali abbiamo proprio giocato tanto e con impegno coi topetti bacanici!
Tutto questo per dire (anche se l'articolo è francese) che se non abbiamo noi in italia un vera forza politica socialdemocratica inserita nel contesto europeo come possiamo pretendere che si sviluppi in un paese ex-yu?