Si è concluso oggi il corso di riqualificazione professionale per docenti, sostenuto dal VIS presso il Centro Don Bosko di Tirana.

06/09/2002 -  Anonymous User

Si chiude oggi il primo corso di riqualificazione per docenti dei Centri di Formazione Professionale albanesi, realizzato dall'organizzazione non governativa italiana VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) presso il Centro Don Bosko di Tirana.
Il programma di sviluppo della formazione tecnico-professionale, nato da un accordo del 1996 tra i Governi italiano e albanese, è stato affidato dalla Cooperazione Italiana al VIS. Esso ha preso l'avvio nel settembre di due anni fa grazie anche alla collaborazione della Direzione Nazionale per la Formazione Professionale del Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali Albanese e al coinvolgimento del Dipartimento per la formazione a Distanza del Politecnico di Tirana.
Infatti una delle novità del corso è stata quella di aver utilizzato la formula della formazione a distanza, utilizzando supporti informatici distribuiti in otto città e quindi permettendo ai 90 insegnanti coinvolti di non muoversi dal proprio luogo di residenza. Per ovviare ai problemi di accesso a Internet, che in Albania sono ancora molto sentiti, all'inizio del corso i partecipanti hanno ricevuto un CD-Rom contenente tutti i corsi programmati.
Uno dei risultati connessi al corso è stato da un lato la nascita di una rete scientifica on-line in Albania, dall'altro la realizzazione di testi scolastici tecnici in lingua albanese con la collaborazione della Casa Editrice SEI di Torino.In ultimo, grazie al progetto, il Centro Don Bosko si è dotato di laboratori di termoidraulica e di elettronica applicata, oltre ad aver aperto al suo interno un ufficio di Formazione-Lavoro con il compito di continuare a collegare e monitorare il mercato del lavoro albanese.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!