esperimento

Ho voluto fare un piccolo esperimento e cioè leggermi i commenti prima dell'articolo per vedere se ne sarei stato influenzato. Che delusione, però: i commenti sono un linciaggio collettivo verso Jasmina, "colpevole" di non aver apprezzato l'articolo. Doveva apprezzarlo per forza, cari amici albanofili ? In effetti l'ultima parte dell'articolo è un pochino barbosa, ufficiale e celebrativa, con quell'Albania che "esporta cultura" verso il Kosovo (mi sa che ai Kosovari di nessuna etnia piacerà questa affermazione !) e si presenta come fattore di pace e stabilità e bla bla bla bla. Insomma, a me non è piaciuta l'ultima parte dell'articolo. Invece la prima parte la trovo un po' "omissiva". Omette infatti di menzionare che già negli anni precedenti il 1999 quegli albanesi (ovviamente un numero minore rispetto all'esodo del 99) che dal Kosovo e dalla Macedonia avevano avuto modo di visitare l'Albania di Hoxha o appena post-Hoxha si erano affrettati a rientrare in Jugoslavia, in stato di choc per la delusione di vedere in che stato versava l'agognata "madrepatria". Sto parlando di altri anni ovviamente, ma è la verità che mi hanno testimoniato diverse persone che l'hanno vissuta. I miti nazionalromantici sono una cosa, la realtà è evidentemente un'altra.