Unione europea

Il sud rallenta e il nord va avanti: il coronavirus allarga il divario in Europa

24/04/2020 -  Eva BelmonteDavid Cabo

Civio, nostro partner del consorzio EDJNet, ha effettuato un studio su mobilità pedonale, traffico stradale e traffico aereo nelle varie capitali europee. Giorno per giorno una serie di grafici ci raccontano chiusure e aperture durante la pandemia Covid-19

Emergenza coronavirus e democrazia a rischio: l'Europa condanni l'Ungheria

20/04/2020

Insieme ad oltre 80 fra europarlamentari e organizzazioni della società civile, OBCT ha sottoscritto una lettera inviata ai vertici europei per chiedere che la situazione di emergenza non venga utilizzata per giustificare abusi delle norme democratiche, come sta accadendo ad esempio in Ungheria. Qui il testo dell'appello promosso da Transparency International

Rijeka/Fiume 2020, tutto bloccato

16/04/2020 -  Giovanni Vale Zagabria

Hanno destato scalpore le parole della ministra della Cultura croata Nina Obuljen Koržinek che sembra aver messo una pietra sopra il vasto programma di Fiume capitale europea della cultura 2020. Artisti e organizzatori vorrebbero avere una chance nel 2021, ma la ministra non è d'accordo

2014, sei anni dopo: la Bosnia e le alluvioni

14/04/2020 -  Marco Ranocchiari

Sei anni fa la Bosnia Erzegovina ha vissuto una catastrofica alluvione. Oggi il paese continua a essere tra i più esposti di tutta Europa a questi rischi. Sforzi per ridurli ve ne sono stati, ma spesso limitati a progetti internazionali, senza che le istituzioni locali se ne facessero realmente carico

Covid 19 e lo psicodramma politico sloveno

14/04/2020 -  Stefano Lusa Capodistria

Negli ultimi anni le compagini che hanno governato la Slovenia hanno avuto come unico collante lo scopo di evitare che Janez Janša tornasse al governo. Ma quest'ultimo ci è riuscito ugualmente proprio quando stava partendo l'emergenza sanitaria

Dare un senso alla solidarietà del governo albanese

03/04/2020 -  Nicola Pedrazzi

Ciclicamente Edi Rama emoziona l’opinione pubblica italiana. Uno sguardo al contesto in cui è maturata la scelta di inviare 30 medici e infermieri albanesi in Italia. Un commento

Coronavirus e migranti: filo spinato, campi disumani e neve

03/04/2020 -  Ivana Perić

Nella vita di rifugiati e migranti, l’acqua calda e il sapone, la necessità di evitare contatti fisici, l’uso dei disinfettanti e altri temi legati all’epidemia di coronavirus passano in secondo piano di fronte ad altri problemi quali fame, manganelli della polizia, dita congelate, neve e ghiaccio insistenti

Albania-Ue: la traccia dei negoziati

31/03/2020 -  Gjergji Kajana

Alla luce dell'avvio dei negoziati per l'ingresso nell'Ue, arrivato lo scorso 26 marzo da parte del Consiglio europeo, uno sguardo sulla via percorsa sino ad oggi

L'Europa e il passato coloniale: la memoria che manca

26/03/2020 -  Lorenzo Ferrari

Benché sia stato un fenomeno distintamente europeo, il colonialismo continua a essere ricordato quasi solo a livello nazionale. Una risoluzione del Parlamento europeo potrebbe ora contribuire a farlo entrare nello spazio europeo della memoria

L'empatia in Europa: potrebbe non essere solo morta, ma sepolta da tempo

25/03/2020 -  Aleksandar Brezar

La crisi europea, che si sta svolgendo al confine tra Grecia e Turchia, vista dagli occhi di chi, in passato, si è trovato ad essere rifugiato

Partenariato orientale: la Commissione propone nuovi obiettivi politici per post 2020

24/03/2020

Lo scorso 18 marzo la Commissione europea e l'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza hanno presentato una proposta relativa agli obiettivi politici a lungo termine del partenariato orientale oltre il 2020. L'obiettivo è aumentare il commercio e la connettività e approfondire l'integrazione economica con Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Repubblica di Moldova e Ucraina, rafforzare le istituzioni democratiche e lo Stato di diritto, la resilienza ambientale e climatica, sostenere la trasformazione digitale e promuovere società eque e inclusive.

Migranti in Bosnia Erzegovina: emergenza nell'emergenza

24/03/2020 -  Nicole Corritore

La recente emanazione dello stato di emergenza in Bosnia Erzegovina a causa della pandemia da coronavirus, rende ancora più difficile la situazione per migranti, rifugiati e richiedenti asilo. Intervista a Silvia Maraone, project manager di Ipsia che lavora a Bihać

Dialogo sull’Albania

23/03/2020 -  Nicola Pedrazzi

Un libro in cui si incontrano Alexander Langer e Alessandro Leogrande. Una conversazione a distanza che ci chiama in causa e che spetta a noi proseguire

COVID-19: nessuno è al sicuro finché non lo siamo tutti!

19/03/2020

Decine di attivisti e attiviste di paesi dell'Europa sudorientale, sotto il nome di "Transbalkanska Solidarnosti" (Solidarietà Transbalcanica), hanno lanciato un appello rivolto a Unione Europea, Commissione, governi dei paesi membri dell'Ue e dei paesi della regione, affinché rifugiati e migranti siano tutelati senza discriminazioni ed esclusioni

Romania e coronavirus: ci si prepara

17/03/2020 -  Francesco Magno

Stato d'emergenza anche per la Romania a causa del coronavirus. I romeni preoccupati della capacità del sistema sanitario locale, memori del grave caso dell'incendio della discoteca Colectiv, quando molti giovani morirono di infezioni contratte in ospedale

UE e Balcani a confronto

13/03/2020 -  Maurizio Donini

Allargamento, democrazia, migrazioni. L'Europa orientale e balcanica presenta un quadro complesso e in continua evoluzione. In occasione della presidenza croata dell'UE, il nostro Francesco Martino ha fatto il punto in un'intervista per Futuro Europa

Il Parlamento Europeo fermi le violenze e la violazioni dei diritti umani al confine tra Ue e Turchia

13/03/2020

Numerose organizzazioni europee hanno lanciato un appello al Parlamento europeo affinché venga fermata la violenza e l’uso della forza contro persone inermi al confine tra UE e Turchia e venga ristabilita la legalità e il rispetto dei diritti umani, in primo luogo il diritto d’asilo

Nel cuore di una crisi umanitaria

10/03/2020 -  Giovanni Melchiori*

Migliaia i profughi ammassati tra Grecia e Turchia. L'operatrice trentina Massimiliana Odorizzi ci racconta la situazione sull'isola di Samos dove lavora per l'Ong inglese "Action for Education"

Aleksandar Hemon: il continuo fallimento nel diventare Europa

09/03/2020 -  Bronwyn Jones

Uno degli scrittori e pensatori più di successo dei nostri tempi parla della negazione del genocidio, dell'arroganza della società occidentale e dell’essere sfollati per tutta la vita

Le voci dei rifugiati lungo la strada per l'Europa

06/03/2020 -  Hikmet Adal Istanbul

L’agenzia di stampa turca indipendente Bianet ha parlato con alcuni dei rifugiati che da Istanbul si stanno dirigendo verso le province di confine con la speranza di entrare in Europa. Le loro voci

Appello all'Ue: agire subito per decongestionare le isole egee

05/03/2020

Con la crisi scoppiata al confine greco-turco, dopo che la Turchia ha deciso di riaprire i confini ai rifugiati che vogliono entrare nell'UE, diversi soggetti europei della società civile che operano a sostegno dei rifugiati e richiedenti asilo hanno lanciato un appello rivolto alla Commissione europea, al Consiglio europeo e agli stati membri dell'UE

Di scomparsi e invisibili. Note dalla frontiera turco-greca

05/03/2020 -  Deniz Şenol SertIlhan Zeynep Karakılıç

Due sociologhe e giornaliste turche sono andate a verificare sul campo quanto sta accadendo al confine tra Turchia e Grecia. Un intenso reportage

Come criceti su una ruota: l’ESI sull’allargamento dell’Ue ai Balcani occidentali

05/03/2020 -  Maria Francesca Rita

Un report dell'ESI analizza il futuro della politica di allargamento dell'Unione europea nei Balcani occidentali. Pubblicato poco prima del rilascio della nuova proposta della Commissione europea, presenta molti punti di contatto con questa, offrendo tuttavia degli spunti di riflessione in più

Est Europa: emigrazioni e pensioni

04/03/2020 -  Anđelko Šubić

I rapporti tra occupati e pensionati sono cambiati parecchio negli ultimi trenta anni. In Croazia per esempio da 4 a 1 si è passati a 1,25 occupato per 1 pensionato, con conseguenze drammatiche. A peggiorare il quadro contribuisce la massiccia emigrazione dai Balcani, soprattutto di giovani qualificati

Turchia-UE, Erdoğan riapre la rotta balcanica

02/03/2020 -  Francesco Martino Sofia

Dopo l'intensificarsi degli scontri in Siria, la Turchia ha deciso di riaprire i propri confini per i richiedenti asilo e migranti che vogliono entrare in UE. Tensioni al confine greco, dove al momento almeno 10mila persone tentano di attraversare la frontiera

Fiume/Rijeka 2020 in festa

01/03/2020

Intervista a Marco Abram di OBCT in occasione di Fiume/Rijeka2020, per raccontare una città in piena trasformazione che rielabora la propria complessa storia del Novecento e del progetto di ricerca internazionale Rijeka in Flux che vede OBCT partner (28 febbraio 2020)

La dimensione sociale dell'allargamento

24/02/2020 -  Maria Francesca Rita

Secondo uno studio di Felix Henkel e Mirna Jusić, per la Friedrich Ebert Stiftung, la convergenza sociale deve essere posto come elemento centrale del processo di integrazione europea

Tuzla, la stazione sulla rotta balcanica

17/02/2020 -  Alfredo Sasso Tuzla

La Bosnia Erzegovina si sta lentamente convertendo in una zona-cuscinetto per i migranti. La situazione a Tuzla è al limite dell'emergenza. Lo scaricabarile istituzionale per fortuna è compensato efficacemente dagli attori della società civile locale. Ancora per quanto?

Balcani occidentali e UE, si prova a ripartire

17/02/2020

Sarà la volta buona? Dopo la proposta della Commissione UE di rivedere le procedure sull'allargamento e le parziali aperture della Francia, che lo scorso ottobre aveva bloccato l'apertura dei negoziati con Albania e Macedonia del Nord, l'UE e i paesi dei Balcani occidentali provano a reintrecciare i fili del dialogo.

Nuova strategia per l'allargamento dell'Unione europea: Balcani indifferenti

13/02/2020 -  Srećko Latal

La nuova strategia europea proposta dalla Commissione sull’allargamento non sembra in grado di ribaltare un lungo processo di disillusione e disimpegno tra Bruxelles e la regione