Ambiente

Relazioni Serbia-UE: la società civile per rilanciare i negoziati sulle politiche ambientali

29/07/2021 -  Serena Epis

La società civile può essere un alleato delle istituzioni europee per scardinare la mancanza di volontà del governo serbo di attuare le norme in campo ambientale. È però necessario che l'UE garantisca maggiore supporto al settore

Mare d'Azov: la polvere di ferro di Mariupol

27/07/2021 -  Claudia Bettiol Mariupol

Nonostante la vicinanza al conflitto del Donbass, a Mariupol, in Ucraina, si respira un'aria di normalità. Ma quella stessa aria è pesantemente inquinata dallo storico complesso metallurgico della Metinvest

Clima: il piano UE è sufficientemente ambizioso?

27/07/2021 -  Giulia Bassetto

La Commissione europea ha presentato al Parlamento europeo il nuovo pacchetto di proposte sul clima: l'obiettivo è di ridurre le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990 e raggiungere la piena neutralità climatica entro il 2050

Russia, Siberia in fiamme

20/07/2021

Con le temperature in drastico aumento, la Siberia russa è anche quest'anno preda di incendi di vaste dimensioni, che rischiano di avere ricadute pesanti su equilibri ecologici e cambiamenti climatici a livello globale. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [20 luglio 2021]

Georgia: le donne dei boschi

19/07/2021 -  Salome Kinkladze

Per generazioni, in Georgia, sono state le donne a sviluppare un rapporto stretto di conoscenza e rispetto dei boschi. In tempi recenti alcune ne sono divenute le vere e proprie protettrici

Slovenia: ha vinto l'acqua

14/07/2021 -  Marco Ranocchiari

Domenica 11 luglio, con una maggioranza schiacciante - ed un'alta affluenza alle urne - gli sloveni hanno respinto la nuova legge sull’acqua, che avrebbe reso più facile costruire lungo le sponde dei fiumi e sulle coste. Una sconfitta pesante per il premier di destra Janez Janša

Macedonia del Nord: soffocata dagli oli residui

12/07/2021 -  Saska CvetkovskaDavid IlieskiIvana Nasteska (IRL)Pavla Holcovà (Investigace.cz)Amra Dzonlic (OCCRP)

Un'inchiesta di OCCRP e di altri suoi partner ha svelato come carburanti pericolosamente inquinanti siano finiti - sino a poco tempo fa - negli impianti di riscaldamento degli ospedali della Macedonia del Nord e nei polmoni dei suoi cittadini

Macedonia del Nord: DUI, da partito etnico a movimento ecologista?

07/07/2021 -  Aleksandar Samardjiev Tetovo

Nata come espressione politica della lotta armata degli albanesi in Macedonia del Nord, la DUI oggi tenta a sorpresa di riposizionarsi come movimento verde. Una svolta che però lascia in molti perplessi

Ue e cambiamento climatico: tanti fondi, pochi risultati

06/07/2021 -  Gianluca De Feo

Tra il 2014 e il 2020 l’Unione europea, nell’ambito della Politica Agricola Comune, ha speso 100 miliardi di euro per combattere il cambiamento climatico. Ma questi fondi, che rappresentano la metà dell’intero budget UE destinato alla lotta al cambiamento climatico, non hanno portato a una riduzione delle emissioni di gas serra

Serbia: cittadini e attivisti contro la miniera di Rio Tinto

25/06/2021 -  Vukašin Obradović Belgrado

L'annuncio in Serbia che la compagnia britannico-australiana Rio Tinto vorrebbe aprire una miniera e uno stabilimento per la lavorazione della jadarite ha incontrato numerose proteste sia da parte degli attivisti ambientali locali che dell'opposizione al governo. L'esecutivo minimizza i rischi e propone un referendum

Isole Tremiti: mito e natura, ieri e oggi

17/06/2021 -  Fabio Fiori

L'isolamento della pandemia ci ha spinti lungo la strada di un'erotica della geografia? È questo che si chiede Fabio Fiori, ripartendo nelle sue esplorazioni adriatiche. Questa volta la meta sono le isole Tremiti, che sembrano frammenti dell'infinito arcipelago dalmata sciamati verso occidente

Georgia: le ferite delle dighe

14/06/2021 -  Marilisa Lorusso

Nel corso nel 2020 hanno preso il via in Georgia i lavori preparatori di quello che dovrebbe essere uno dei progetti infrastrutturali più rilevanti nella storia del paese: le dighe di Namakhvani. Associazioni e comunità locali denunciano un tragico impatto ambientale e un notevole rischio sicurezza

Mar di Marmara, invaso dalle mucillagini

14/06/2021

Il mar di Marmara, il piccolo specchio d'acqua tra il Mediterraneo e il mar Nero, sta vivendo una crisi ecologica senza precedenti, invaso da mucillagini che lo stanno soffocando. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [12 giugno 2021]

Pireo, i rischi di un'ulteriore espansione

09/06/2021 -  Andreas Bloom

Da quando nel 2016 la compagnia statale cinese COSCO ha acquistato le quote di maggioranza del Pireo, il porto greco è diventato il più grande del Mediterraneo. Tuttavia una sua ulteriore espansione rischierebbe di creare una discarica tossica subacquea

Montenegro: per la svolta non basta un cambio di potere

08/06/2021 -  Milena Perović

Paula Petričević, filosofa, femminista, pacifista e attivista dell’associazione “Anima” di Kotor fa il punto sulla situazione attuale del Montenegro a quindici anni dalla dichiarazione di indipendenza. Intervista raccolta dal settimanale "Monitor"

Macedonia del Nord, riciclare resta un miraggio

04/06/2021 -  Aleksandar Samardjiev Tetovo

Nonostante alcuni esempi positivi, in Macedonia del Nord il riciclo resta a livelli estremamente bassi. Secondo esperti e osservatori, il paese deve elaborare in fretta una strategia a lungo termine nella gestione dei rifiuti

Novi Sad, la città della bicicletta

03/06/2021 -  Nicola Dotto Belgrado

Novi Sad, capoluogo della Vojvodina, sarà la prima città in Serbia a stanziare fondi a sostegno di chi ha intenzione di acquistare una bicicletta nuova. L’auspicio è che attraverso il sussidio la cittadinanza si senta maggiormente responsabilizzata verso temi che riguardano l’ambiente e la qualità dell’aria. Un’intervista

Kosovo, in lotta per salvare la valle di Deçan

28/05/2021 -  Cristina Marì

La valle dei ricordi d'infanzia, quella di Deçan, sconvolta dalla costruzione di una centrale idroelettrica: Shpresa Loshaj ha deciso di lottare per salvarla, bussando a tutte le porte e scoprendo falle preoccupanti nel lavoro delle istituzioni kosovare. Un'intervista

Kanal Istanbul, il nuovo Bosforo sognato da Erdoğan

25/05/2021 -  Filippo Cicciù Istanbul

Il presidente turco Erdoğan sembra pronto a far partire il progetto "folle" di Kanal Istanbul - il canale artificiale che dovrebbe "raddoppiare" il Bosforo - nonostante le preoccupazioni sul possibile impatto ambientale e geopolitico dell'opera. Il punto del nostro corrispondente

Croazia: le campagne si svuotano, ritornano i lupi

25/05/2021 -  Anja Kožul

Gli attacchi di lupi a greggi e bestiame sono sempre più frequenti nell’entroterra dalmata. E le misure governative a tutela degli allevatori non sembrano adeguate a garantire le loro attività. Un reportage

Slovenia, braccio di ferro sull'acqua

17/05/2021 -  Marco Ranocchiari

Una controversa modifica della legge sull'acqua voluta dal governo renderà più facile costruire lungo le rive dei fiumi e sulla costa. Falliti i tentativi dell'opposizione di bloccare la riforma, agli ambientalisti resta la carta del referendum. Tra gli ecologisti e il ministro dell'Ambiente Andrej Vizjak, accusato di conflitto di interesse per il suo passato nell'idroelettrico, si apre l'ennesimo fronte

Macedonia del Nord, espandere le aree protette

03/05/2021 -  Aleksandar Samardjiev Tetovo

La Macedonia del Nord si appresta a proteggere alcune delle sue principali catene montuose, come i monti Šar, Osogovo e Vodno, oggi sempre più minacciate da sfruttamento del suolo, delle acque e dei boschi. Un approfondimento

La Romania e il gas naturale del Mar Nero: tanto peggio per la transizione energetica

28/04/2021 -  Marine LeducDaniela Prugger

Entro la fine del 2021 la Romania inizierà ad estrarre gas naturale dai fondali del Mar Nero. Programma non solo contestato dalle Ong ma in contraddizione con l'obiettivo Ue di abbandono in campo energetico dei combustibili fossili

Serbia: la nuova tassa sul carbonio dell'UE rischia di colpire i cittadini

27/04/2021 -  Dina Đorđević

L'UE sta pensando di introdurre una nova tassa per limitare le emissioni di CO2, il cosiddetto Carbon Border Adjustment Mechanism. Quale la conseguenza sui paesi coinvolti del percorso di integrazione? Il caso della Serbia

Covid-19: la pandemia della plastica

27/04/2021 -  Marco Ranocchiari

In Europa il biennio 2020-2021 doveva segnare la svolta nella lotta a uno dei problemi più urgenti del nostro secolo, quella dei rifiuti di plastica. Poi è arrivato il nuovo Coronavirus: tra mascherine, guanti e imballaggi anti-contagio, il rischio di un passo indietro è sempre più concreto

Turchia, pattumiera d'Europa

24/04/2021

Negli ultimi anni la Turchia sta diventando sempre di più il principale importatore di rifiuti dall'Europa: un business che solleva preoccupazioni sia sul fronte ambientale che per la possibile infiltrazione di interessi criminali. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [24 aprile 2021]

Vojvodina: centinaia di pozzi petroliferi e un’acqua pessima

23/04/2021 -  Stefan Marković

Stando a dati pubblicati nel febbraio 2021, in Vojvodina ci sono 776 pozzi attivi per l’estrazione di petrolio e gas. Tuttavia, oltre a primeggiare per la produzione di idrocarburi, la Vojvodina detiene la maglia nera in Serbia per la qualità dell’acqua potabile. Un'inchiesta del portale CINS

Mare di Kiev: il progetto sovietico che salvò il Mar Nero dalle radiazioni

20/04/2021 -  Claudia Bettiol Kiev

È chiamato Il mare di Kiev ed è il bacino di un'enorme diga che garantisce la corrente elettrica alla capitale ucraina ma che devastò, quando venne costruita, un'area rurale popolata da più di 30.000 abitanti. Salvò anche il Mar Nero dal disastro di Chernobyl, ma resta ancora oggi una bomba ecologica radioattiva

Serbia, la rivolta ecologista dei cittadini

16/04/2021 -  Vukašin Obradović Belgrado

La scorsa settimana migliaia di cittadini sono scesi nelle strade di Belgrado per dar vita a quella che è stata battezzata "Rivolta ecologista". La questione ambientale è stata portata su un piano squisitamente politico. L'opposizione sarà in grado di intercettare questa spinta civica?

Agricoltura: la Croazia dice sì alle lobby

08/03/2021

In Croazia le sementi tradizionali sono sotto assedio. È infatti in discussione in parlamento una legge volta a ridurre le infezioni fitopatogene, in particolare nei cereali. Per farlo si intende permettere l'utilizzo solo di sementi omologate e certificate.