Uranio impoverito

23 dicembre 2015

Gianluca Danise avrebbe compiuto 44 anni il prossimo aprile. Ieri sera è morto, dopo una lunga battaglia contro il cancro causato dall'esposizione all'uranio impoverito, usato dalla Nato nei bombardamenti in diversi paesi in cui Danise si era recato in missione internazionale, tra i quali il Kosovo.


26 maggio 2015

E' notizia di oggi la sentenza emessa a carico del ministero della Difesa dalla corte d'appello di Roma in cui viene decretata la "inequivocabile certezza" del nesso causale tra esposizione a uranio impoverito e insorgenza di malattie tumorali.


Uranio impoverito, la storia infinita

10/06/2013 -  Nicole Corritore

Il caso "Sindrome dei Balcani" scoppia dodici anni fa. Cominciano ad ammalarsi o a morire di cancro militari italiani di ritorno dalle missioni nei Balcani. Responsabili sarebbero i bombardamenti della Nato del 1995 e 1999 su Bosnia Erzegovina, Serbia e Kosovo, con proiettili all'uranio impoverito. Cosa sta accadendo oggi in Italia e oltre Adriatico?

25 ottobre 2012

Siamo a dodici. “Ancora una condanna per il ministero della Difesa a risarcire un militare malato per uranio impoverito”. Lo dichiara oggi a Obc, l'Osservatorio Militare – Osservatorio permanente e centro studi per il personale della Forze Armate e di Polizia.


19 settembre 2012

Salvo Cannizzo, ex-sergente dell'Esercito italiano, è morto l'altro ieri all'età di 36 anni per un tumore contratto nel 2006. Secondo le denunce che fece negli ultimi mesi, la causa della malattia era l'esposizione alle radiazioni e alle nanoparticelle delle bombe all'uranio impoverito (DU) usate dalla Nato in Kosovo nel 1999.


Qualcuno dovrà pure chiedere scusa

16/08/2011 -  Michele Nardelli

Valery Melis morì il 4 febbraio 2004 a ventisette anni. Ora finalmente il Tribunale Civile di Cagliari ha riconosciuto la responsabilità dell’Esercito Italiano nel non aver fatto nulla per proteggere i soldati dall'uranio impoverito, nonostante fosse a conoscenza dei rischi di contaminazione. Un commento

Cosa rimane

26/03/2009 -  Nicole Corritore

Dieci anni dopo la campagna aerea della Nato, Serbia e Kosovo devono ancora fare i conti con la pesante eredità di 78 giorni di bombe. Inquinamento ambientale, cluster bombs, proiettili all'uranio. Un nostro articolo sulla situazione attuale

Storie di scorie

24/02/2009 -  Dario Terzić Mostar

Sono solo voci, ma sempre più insistenti. Parlano di rifiuti radioattivi in Bosnia Erzegovina. E non si tratterebbe solo delle conseguenze dei bombardamenti con proiettili all'uranio impoverito. Un articolo dal nostro corrispondente

Il male del Kosovo

11/11/2008 -  Tatjana Lazarević Mitrovica

Il dottor Nebojša Srbljak, fondatore dell'Ong "Angelo misericordioso", con sede a Mitrovica, denuncia l'aumento di tumori maligni in Kosovo, in particolare del carcinoma polmonare, collegando il fenomeno all'utilizzo dell'uranio impoverito durante i bombardamenti Nato del '99

Un archeologo per la pace

01/06/2007 -  Nicole Corritore

Fabio Maniscalco, nonostante la grave malattia probabilmente dovuta all’esposizione all’uranio impoverito, è un infaticabile ricercatore. Nei Balcani ha svolto ricerche sui beni culturali nelle aree di crisi. Un impegno che potrebbe valergli la candidatura al Nobel per la pace. Nostra intervista

Hiroshima 2006

24/11/2006 - 

A seguito dell'appello lanciato nella città giapponese il 6 agosto scorso dalla rete internazionale per la messa al bando dell'uranio impoverito, si è svolto a Modena un importante convegno. La discussione e le reticenze di politici e militari su Balcani e Italia

Reportage uranio (2)

22/11/2006 - 

Continua il nostro dossier di aggiornamento, realizzato in occasione della giornata internazionale per la messa al bando delle armi all'uranio impoverito, con la pubblicazione della seconda parte del reportage dalla Bosnia Erzegovina di Luisa Morfini e Ciro Cortellessa

Reportage uranio (1)

20/11/2006 - 

Dopo le denunce relative alla morte di decine di militari italiani impegnati nei Balcani, due ricercatori cercano di ricostruire quali effetti hanno avuto i bombardamenti all'uranio impoverito sulla popolazione bosniaca. Riceviamo e volentieri pubblichiamo

L'Italia dell'uranio

10/11/2006 -  Nicole Corritore

A Sesto Fiorentino, nel quadro delle iniziative della giornata internazionale per la messa al bando delle armi all'uranio impoverito, è stato presentato il libro "Uranio. Storia di un'Italia impoverita" del Maresciallo Domenico Leggiero. Nostra intervista all'autore

Nuova indagine parlamentare sull'uranio impoverito

08/11/2006 -  Nicole Corritore

Il parlamento italiano ha istituito una nuova Commissione d'inchiesta sull'uranio impoverito, operativa da dicembre. Si indagherà questa volta non solo sui militari ma anche sui civili. Nostra intervista al primo firmatario, senatore Gigi Malabarba

Uranio impoverito, mera contabilità?

03/08/2006 -  Nicole Corritore

Dal 3 al 6 agosto in Giappone un convegno internazionale in occasione dell'anniversario delle bombe nucleari sganciate su Hiroshima e Nagasaki. Si parlerà di uranio impoverito. Domenico Leggiero, portavoce dell'Osservatorio Militare, ci racconta perché partecipa e ci aggiorna sulla questione uranio impoverito in Italia e nei Balcani

Le bombe NATO sono ancora una minaccia

24/03/2006 -  Anonymous User

Ricorre oggi il settimo anniversario dei bombardamenti della NATO sull'allora Federazione di Jugoslavia. A sette anni di distanza gli ordigni inesplosi sganciati dagli aerei dell'alleanza atlantica rappresentano ancora una grave minaccia. Nostra traduzione

Uranio impoverito: conclusi i lavori della commissione

16/03/2006 -  Nicole Corritore

Lo scorso primo marzo la Commissione d'inchiesta del Senato sull'uranio impoverito, ha chiuso i lavori con l'approvazione della relazione finale. Un'intervista di Osservatorio sui Balcani al senatore Luigi Malabarba, del Partito della Rifondazione Comunista, membro della commissione

Il male invisibile, sempre più visibile

24/08/2005 -  Anonymous User

Una pubblicazione delle 'Scienziate e scienziati contro la guerra', a cura di Massimo Zucchetti, che analizza le conseguenze dei conflitti non solo nelle società direttamente colpite (ex Jugoslavia, Iraq), ma anche in quelle che ospitano gli arsenali delle nuove guerre, come l'Italia

L'uranio impoverito e le sue conseguenze

19/08/2005 -  Anonymous User

Le conseguenze dei bombardamenti della NATO con proiettili all'uranio impoverito si faranno sentire per parecchi anni. Lo affermano gli esperti di un centro clinico specializzato, nel sud della Serbia, che da qualche anno cerca di svolgere esami sulla popolazione locale. Ma i soldi per continuare nella loro attività scarseggiano

«Sapevo dell'uranio, ignoravo rischi»

26/07/2005 -  Anonymous User

Al vaglio della Commissione Senato sull'uranio impoverito l'ipotesi che generali italiani sapessero che l'uranio impoverito usato nei Balcani era cancerogeno. Riprendiamo dalla Gazzetta del Mezzogiorno un'intervista al tenente generale Agostino Pedone tra il '95 e il '96 a capo dei militari italiani in Bosnia

Uranio impoverito: i vertici militari sapevano

24/06/2005 -  Anonymous User

Ieri la Commissione d'inchiesta del Senato sull'uranio impoverito ha sentito i responsabili dell'Osservatorio militare, associazione che da anni è in prima linea a difesa delle vittime del "metallo della vergogna". Il comunicato dell'Osservatorio

Uranio impoverito: occorre una commissione d'inchiesta europea

11/05/2005 -  Nicole Corritore

Alain Acariès è segretario generale di AVIGOLFE, associazione francese delle vittime civili e militari delle guerre del Golfo del 1991 e poi dei Balcani. Da anni è impegnato con determinazione affinché si faccia chiarezza sulla cosiddetta "Sindrome dei Balcani". Un'intervista

Uranio impoverito, le mappe

07/03/2005 -  Nicole Corritore

Quali sono i siti bombardati dalla NATO nei Balcani con proiettili all'uranio impoverito? Nel 1995 in Bosnia Erzegovina e nel 1999 in Kosovo e Serbia. Si vedano le cartine e gli elenchi dei siti bombardati

Uranio impoverito: una lettera dei familiari delle vittime

22/02/2005 -  Anonymous User

Una lettera aperta di Antonio Sepe, padre di Luca, ucciso nel luglio scorso dalla "Sindrome dei Balcani"e degli altri familiari delle vittime da uranio impoverito inviata alle più alte cariche dello Stato e alla neocostituita Commissione d'Inchiesta del Senato. Una straordinaria dignità, un forte desiderio di verità

Uranio impoverito: primo incontro della Commissione d'inchiesta

16/02/2005 -  Nicole Corritore

Dopo tre mesi dalla sua approvazione sono iniziati i lavori della Commissione del Senato che dovrà far luce sulla controversa questione dell'uranio impoverito. Come Osservatorio sui Balcani ne seguiremo con attenzione i lavori, da qui a fine legislatura

Proiettili all'uranio impoverito: insabbiati

09/02/2005 -  Nicole Corritore

Si è tenuta ieri a Roma una conferenza stampa in merito alla mancata istituzione della Commissione d'inchiesta approvata in novembre dal Senato con lo scopo di indagare sulle conseguenze dell'uso di proiettili arricchiti all'uranio. "Sull'argomento c'è un atteggiamento del muro di gomma" denuncia il senatore DS Giovanni Forcieri, che ha rilasciato una lunga intervista ad Osservatorio sui Balcani

L'uranio impoverito nei Balcani

20/01/2005 -  Anonymous User

Una tesina di ricerca sul tema dell'uranio impoverito. L'autore, Giorgio Ponti, è stato per due anni cooperante in Kossovo per conto dell'Associazione onlus di volontariato Fiorenzuola oltre i Confini.

Uranio impoverito e nano-particelle: un diverso approccio alla sindrome dei Balcani

20/12/2004 -  Nicole Corritore

La "sindrome dei Balcani" non sarebbe causata direttamente dalla radioattività dei proiettili all'uranio impoverito ma dalle microparticelle rilasciate nell'ambiente a seguito delle esplosioni di queste bombe. Vengono poi assimilate dall'uomo per inalazione o per ingestione e, quando contengono metalli pesanti, l'organismo può sviluppare forme tumorali. La c.d. "sindrome dei Balcani" interesserebbe ormai territori diversi, dai poligoni di tiro della Sardegna a Ground Zero. Nostra intervista

Uranio impoverito: negli alimenti che provengono da Bosnia Erzegovina e Kossovo?

24/11/2004 -  Nicole CorritoreDavide Sighele

Con un proprio decreto il Ministro Sirchia ha avviato un monitoraggio in particolare su funghi, cereali, altri vegetali, prodotti lattiero-caseari e prodotti ittici. Alla ricerca di uranio ed arsenico.