Politica

22 luglio 2019

Dai dati della Commissione elettorale centrale ucraina, con oltre la metà dei voti scrutinati, le elezioni politiche confermano la vittoria del partito del presidente Volodymyr Zelensky "Servo del Popolo", che dovrebbe ottenere alla fine il 44% dei consensi. 


Croazia: requiem per le scuole di villaggio

22/07/2019 -  Dragana Bošnjak

I ministero dell'Istruzione in Croazia prevede un ampio piano di razionalizzazione della rete scolastica. A farne le spese decine di scuole dei villaggi di cui sono l'unico vero cuore pulsante

Croazia, rimpasto di governo

19/07/2019 -  Giovanni Vale Zagabria

L’Unione croata democratica (HDZ), partito di governo, è sempre più diviso tra moderati e nazionalisti. Il premier Plenković decide di “rinfrescare” l’esecutivo, sulla decisione pesa la pressione mediatica di alcuni scandali

Romania: le terre agricole non sono tutte in mano straniera

12/07/2019 -  Nicolas Trifon

E' da anni che se ne parla in Romania. Gli investitori stranieri si sarebbero accaparrati quasi tutte le terre agricole del paese. Ma dati ufficiali alla mano, non è vero

Albania: insicurezza privata

11/07/2019 -  Gentiola Madhi Tirana

L'istituzione della "Guardia Illirica", una società di proprietà pubblica che offre servizi di sicurezza privata, difficilmente può risolvere le sfide di questo particolare settore. Il tallone d'Achille sta nella concessione delle licenze e nel controllo di qualità da parte delle istituzioni

Ucraina: alle urne per le politiche anticipate

09/07/2019 -  Claudia Bettiol

Forte dell'ampio consenso raccolto alle presidenziali, il neo-presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha indetto elezioni politiche anticipate per il prossimo 21 luglio. Il suo movimento, "Il servo del popolo", è dato in ampio vantaggio, ma l'esito elettorale non pare scontato

Grecia, il giorno di Mitsotakis

08/07/2019 -  Gilda Lyghounis Chania

Dopo la larga vittoria elettorale di ieri, il leader di Nuova democrazia, Kyriakos Mitsotakis, è il nuovo premier greco. Le reazioni del giorno dopo nel racconto della nostra corrispondente

Serbia-Kosovo: dialogo in piena crisi

08/07/2019 -  Dragan Janjić Belgrado

Per rispondere all'introduzione di forti dazi verso le merci serbe in Kosovo, il governo di Belgrado agita lo spettro di una catastrofe umanitaria a nord di Mitrovica. Il "processo di normalizzazione" tra Belgrado e Pristina sembra ormai solo un ricordo lontano

8 luglio 2019

Il centro-destra torna al governo in Grecia dopo i quattro anni del governo Tsipras. Col 39,85% dei voti Nuova democrazia, guidata da Kyriakos Mitsotakis, ha vinto le elezioni parlamentari anticipate di domenica 7 luglio.


Bosnia Erzegovina, il diritto allo stato di diritto

05/07/2019 -  Alfredo Sasso

Le morti di Dženan e David sono solo alcuni dei “casi silenziati”, i tanti episodi di malagiustizia che stanno agitando la Bosnia Erzegovina negli ultimi anni. Da qui è sorta una delle poche mobilitazioni capaci di attraversare i confini amministrativi e quelli cosiddetti “etnici” del paese nel dopoguerra

Basta ricatti sui Balcani occidentali, l'Europa si pensi a 33

04/07/2019 -  Luisa Chiodi Trento

"Riformare l'UE, e solo allora aprire ai Balcani". Il ragionamento del presidente francese Macron - oggi forte in Europa - sembra sensato, ma porta fuori strada. L'UE deve cambiare pensandosi a 33, senza lasciare alla deriva i Balcani occidentali

Amministrative in Albania: ordinate, boicottate, inutili?

03/07/2019 -  Tsai Mali Tirana

L'Albania ha tenuto le elezioni amministrative più contestate degli ultimi decenni. Il governo ha portato a termine il processo di voto, nonostante il boicottaggio dell'opposizione e le resistenze del presidente Meta. Alla fine tutti si sono dichiarati vincitori, tranne gli elettori

Montenegro: la protesta va in vacanza

01/07/2019 -  Radomir Kračković

E' dal febbraio scorso che con proteste di piazza i cittadini montenegrini chiedono nuove elezioni. Ora, con l'estate, sembra essere arrivata una certa stanchezza ma gli attivisti si dicono certi che le manifestazioni riprenderanno vigore in autunno

Istanbul, la vittoria di İmamoğlu

28/06/2019

Intervista a Fazıla Mat di OBCT sulle possibili conseguenze della vittoria - alle elezioni amministrative tenutesi a Instabul il 23 giugno - del candidato dell'opposizione Ekrem İmamoğlu, alla trasmissione "Dentro i fatti" (27 giugno 2019)

Moldavia: “Il potere di Plahotniuc cadrà come un castello di carte”

27/06/2019 -  Francesco BrusaAndrea Bonetti Chișinau

Nelle ultime settimane la Moldavia ha vissuto una vera e propria rivoluzione politica. Vladimir Plahotniuc, l'oligarca che sembrava avere in pugno il paese, è stato obbligato alla fuga ed ora al governo vi è un'inedita coalizione tra socialisti e dal blocco Acum. Abbiamo intervistato Mihai Popşoi, vice-presidente del parlamento e vicino alla premier Maia Sandu

İmamoğlu, un volto nuovo alla guida di Istanbul

26/06/2019 -  Fazıla Mat

Retorica inclusiva, sostegno trasversale e speranze di cambiamento hanno portato Ekrem İmamoğlu a diventare il nuovo sindaco repubblicano di Istanbul. Per l'AKP del presidente Recep Tayyip Erdoğan una sconfitta che brucia

La Georgia in piazza contro l’influenza russa

24/06/2019 -  Monica Ellena

È bastato che un cittadino russo, putiniano e sostenitore dell’indipendenza di Abkhazia e Ossezia del sud, si sedesse sulla poltrona del presidente dell’Assemblea parlamentare georgiana, per far scatenare l’opposizione parlamentare e la piazza di Tbilisi. Che ora chiede che si torni al voto

Croazia: Airbnb infiamma gli affitti a Zagabria e sulla costa

24/06/2019 -  Enis Zebić

È sempre più difficile per studenti e giovani famiglie affittare una casa a Zagabria o nelle città sulla costa. Una ventina di Ong croate chiedono ora al governo di intervenire

Bosnia Erzegovina, le “tubature rotte” della storia

21/06/2019 -  Alfredo Sasso

In varie città della Bosnia Erzegovina, dal 28 maggio al 2 giugno, si è tenuto un importante festival di storia che vede radunati un centinaio di storici della regione. Quest’anno però History Fest è diventato un caso di tensione etno-politica

Serbia: l’opposizione vista come un nemico

21/06/2019 -  Dragan Janjić Belgrado

In Serbia proseguono le proteste dell'opposizione contro la leadership al potere, guidata dal presidente Aleksandar Vučić. Ma le manipolazioni, la propaganda sui media mainstream e il linguaggio dell'odio espressi dalla compagine governativa rischiano di portare a violenze

İmamoğlu, il candidato sindaco a Istanbul che sfida Erdoğan

20/06/2019 -  Burcu Karakaş Istanbul

Partendo da quasi sconosciuto, Ekrem İmamoğlu (CHP), ha trionfato alle amministrative ad Istanbul lo scorso marzo, poi annullate in modo controverso. Un ritratto del giovane politico alla vigilia della ripetizione del voto, fissata al 23 giugno

Creare e praticare la resistenza: la situazione dell’università in Turchia

19/06/2019 -  Fazıla Mat

Negli ultimi anni la Turchia ha assistito ad una massiccia riduzione della libertà di espressione che ha avuto un notevole impatto anche sulla libertà accademica. Secondo le stime del network Scholars at Risk tra il gennaio 2016 e il gennaio 2018, sono state licenziate 8.535 persone impiegate nelle università. Una ricerca

Albania: candidata all’Europa o provincia ottomana?

19/06/2019 -  Nicola Pedrazzi

Aeroporti e compagnie aeree, telefonia, edilizia. E' forte la presenza di aziende turche in Albania. Ma è sufficiente per affermare che Tirana sta entrando nella sfera di influenza della Turchia? Una rassegna

Moldavia: Plahotniuc va, Sandu resta

18/06/2019 -  Francesco Magno

Dopo giorni di tensione il governo sostenuto dall'oligarca Plahotniuc si dimette e quest'ultimo lascia il paese. Ma non sparisce il suo apparato di potere e influenze

Dejan Jović, una sveglia per la società croata

17/06/2019 -  Giovanni Vale Zagabria

Quale la situazione della minoranza serba in Croazia? Ne parliamo con Dejan Jović, professore universitario e recente candidato alle elezioni europee

Quanto costa conquistare gli elettori su Facebook

17/06/2019 -  Lorenzo FerrariOrnaldo Gjergji

Nella campagna per le elezioni europee di maggio, i partiti e le istituzioni europee hanno speso più di 23 milioni di euro in post a pagamento. I dati pubblicati da Facebook permettono di vedere quanto è stato speso nei diversi paesi - sud-est Europa compreso - e chi ha investito di più

Chiesa ortodossa d’Ucraina: equilibri precari

14/06/2019 -  Claudia Bettiol

Nel dicembre scorso da un concilio di unificazione tra due chiese ortodosse scismatiche e non canoniche nasceva la Chiesa ortodossa d'Ucraina. Ora - dopo le recenti elezioni presidenziali - è al centro di nuove lotte di potere

A Belgrado le città senza paura

13/06/2019 -  Chiara Milan*

Una rete internazionale di movimenti civici si è riunita a Belgrado la scorsa settimana. Obiettivo dei gruppi della società civile è riappropriarsi degli spazi politici e urbani attraverso iniziative dal basso

Moldavia: dentro la crisi

13/06/2019 -  Francesco Magno

C'erano rappresentanti di Ue, Usa e Russia in Moldavia nei giorni precedenti alla nascita del governo di Maia Sandu. Oltre le apparenze della grave crisi politica in Moldavia

Moldavia: il paese dai due governi

12/06/2019 -  Mihaela Iordache

Sabato scorso si è aperta una grave crisi istituzionale in Moldavia. All'impasse seguita dalle elezioni dello scorso febbraio si è usciti con un'inedita maggioranza di governo, dichiarata però immediatamente illegittima dalla Corte costituzionale