LGBT

20 giugno 2019

La Turchia ha inaugurato la settimana dell’orgoglio LGBTI+ all’insegna dei divieti. Negli ultimi dieci giorni le prefetture di Izmir, Antalya e Mersin hanno annunciato di aver vietato tutte le iniziative previste in queste città, località tra le più attive delle ultime edizioni del Pride, dopo Ankara e Istanbul.


Armenia: Lgbt+, ostaggi contro la rivoluzione

06/06/2019 -  Anna Zhamakochyan

Dopo la schiacciante vittoria di Pashinyan alle politiche dello scorso dicembre la precedente classe dirigente dell'Armenia si è unita con un gruppo di forze omofobe e di estrema destra, tentando di muovere la società contro il nuovo corso nel paese

Gay Pride a Sarajevo: un banco di prova per la Bosnia Erzegovina

10/04/2019 -  Ahmed Burić Sarajevo

Le associazioni LGBT della Bosnia Erzegovina hanno annunciato che il prossimo 8 settembre si terrà a Sarajevo il primo Gay Pride della storia del paese. Le reazioni di disappunto non hanno tardato ad arrivare

3 aprile 2019

“In Bosnia Erzegovina il Pride avverrà spontaneamente, come espressione di insoddisfazione di un gruppo sociale e una forma di lotta. Le persone scendono in strada quando sentono la necessità di denunciare i problemi con cui sono costrette a confrontarsi”, così spiegava Emina Bošnjak, direttrice del Sarajevski otvoreni centar, organizzazione non governativa impegnata nella promozione e nella difesa di gruppi vulnerabili, tra cui donne e minoranze sessuali e di genere, in un'intervista riportata sulle pagine di Deutsche Welle . A qualche mese di distanza, lo scorso lunedì, è stato annunciato alla stampa bosniaca che il prossimo 8 settembre Sarajevo ospiterà il primo Pride nella storia del paese.


Serbia: il figlio della premier

27/02/2019 -  Antonela Riha

Il fatto che la premier serba abbia avuto di recente un figlio dalla sua compagna non la fa essere legalmente genitore. In Serbia manca infatti una legge sui matrimoni omosessuali. Che sia questa l’occasione buona?

La “famiglia naturale” va in franchising

03/12/2018 -  Claudia Ciobanu

I movimenti e le tendenze in atto in molti paesi dell'est Europa volte a limitare le libertà civili, soprattutto sul fronte dei diritti delle donne e delle persone LGBT, sono frutto di un fenomeno globale? Un'inchiesta di Balkan Insight

I movimenti di estrema destra in Ucraina

30/11/2018

Il collaboratore di OBCT Oleksiy Bondarenko è intervenuto alla trasmissione "Kiosk" di Radio Beckwith con un'analisi sui movimenti di estrema destra in Ucraina, responsabili di recenti attacchi alle comunità rom e LGBT del paese (29 novembre 2018)

Armenia: minoranze sessuali, l'alternativa alla violenza è il silenzio

12/11/2018 -  Armine Avetisyan

La situazione degli appartenenti alla comunità LGBT in Armenia è drammatica. E molti di loro, per non subire lo stigma sociale e a volte anche violenze fisiche, scelgono di non rivelare la propria identità sessuale

Romania e famiglia tradizionale: flop referendario

09/10/2018 -  Mihaela Iordache

Fallito in Romania, per mancato raggiungimento del quorum, un referendum voluto per vincolare costituzionalmente il matrimonio esclusivamente come unione tra un uomo e una donna

8 ottobre 2018

In Romania è fallito il referendum, organizzato su iniziativa della Coalizione per la Famiglia e appoggiato dalle chiese ortodossa, romano-cattolica e greco-cattolica, per vietare i matrimoni tra persone dello stesso sesso.


Romania: il referendum reazionario

05/10/2018 -  Mihaela Iordache

Sabato e domenica si vota in Romania per un referendum promosso per affermare, in costituzione, che il matrimonio può avvenire solo tra un uomo e una donna

3 settembre 2018

Guram Kashia, capitano della squadra nazionale di calcio georgiana, era sceso in campo nell’ottobre 2017 in una partita contro la squadra olandese di prima divisione dell'SBV Vitesse, sostituendo la tradizionale fascia da capitano con una fascia arcobaleno, in supporto alla comunità LGBT.


Balcani: la difficile conquista dei diritti LGBT

31/07/2018 -  Svetozar Savić

È cambiata molto negli ultimi anni anni la situazione dei diritti LGBT nei Balcani, ci sono però ancora paesi, tra cui la Bosnia Erzegovina, dove la sola idea del Pride è di difficile realizzazione

Armenia, il paese dell'omofobia

12/07/2018 -  Marilisa Lorusso

In Armenia prevale ancora una società socialmente conservatrice in cui l'omofobia rimane radicata e la vita delle persone LGBT non è facile.

Romania: contadino, credente e omosessuale

14/06/2018 -  Diana Meseșan

Si è da poco svolta in molti paesi del mondo la settimana del Gay pride. Anche in Romania. La storia di Cristi Marcu. Un incontro

Lesbiche nel Caucaso del Nord: doppiamente deboli

30/05/2018 -  Ekaterina Petrova*

Costrette a nascondersi, uccise, imprigionate. È questo il destino di molte lesbiche nel Caucaso del Nord. Il primo passo, per iniziare ad affrontare la questione, è riuscire a dire di esistere

Kosovo e Pride: la prima volta

03/11/2017 -  Veton Kasapolli Pristina

In ottobre la prima volta del Pride in Kosovo. Ma nonostante il sostegno - per ora solo a parole - di presidente e primo ministro la lotta contro le discriminazioni sessuali nel paese è ancora lunga

LGBT in Azerbaijan: interviene Muižnieks

17/10/2017 -  Nils Muižnieks

Nelle ultime settimane gli appartenenti alla comunità LGBT in Azerbaijan hanno subito una serie di arresti arbitrari. In merito alla vicenda è intervenuto il Commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa Nils Muižnieks

Azerbaijan: retate anti-Lgbt

03/10/2017 -  Durna Safarova

Li hanno fermati per strada, nel luogo di lavoro, nei loro appartamenti. Decine di membri della comunità Lgbt azera sono stati arrestati in Azerbaijan. La colpa? Il regime non tollera la diversità

Serbia: tutti i colori dell’arcobaleno

21/09/2017 -  Antonela Riha Belgrado

A Belgrado per la prima volta il Gay Pride con la presenza del capo del governo. Ancora pochi però i cambiamenti positivi riguardo i diritti della popolazione LGBT

LGBT: in Cecenia è caccia alle streghe

10/08/2017 - 

In Cecenia è in atto una drammatica e violenta repressione delle persone LGBT. Ora un rapporto di una Ong russa contribuisce a far luce sui crimini che vengono sistematicamente commessi

L'UE e i diritti LGBTI nei Balcani occidentali

21/07/2017 -  Lorenzo Ferrari

La prospettiva di adesione all'UE ha spinto i paesi della regione a dotarsi di leggi contro le discriminazioni su base sessuale. Per conseguire cambiamenti profondi serve però una maggiore attenzione

La Serbia: Ana Brnabić premier rafforza Vučić

27/06/2017 -  Dragan Janjić Belgrado

Il neo presidente serbo esce rafforzato dalla scelta di nominare, come premier, una donna parte della comunità LGBT. Nonostante non tutti condividano la scelta tutti voteranno la fiducia. Un’analisi

A Zagabria il 16° Pride

12/06/2017 -  Francesca Rolandi Zagabria

Un evento ormai maturo e politicamente sdoganato, il 10 giugno si è svolto il sedicesimo Pride croato. Il paese resta però ancora diviso tra conservatorismo e accettazione della diversità

Omofobia a Zagabria

14/02/2017 -  Giovanni Vale Zagabria

Sabato sera ignoti hanno lanciato del gas lacrimogeno in una discoteca LGBT della capitale. Nella calca che ne è seguita, solo per un caso, non vi sono state vittime. Le reazioni nel paese

Turchia: LGBT, stato d'emergenza

19/09/2016 -  Fazıla Mat

Dopo il fallito colpo di stato in Turchia, lo stato di emergenza aggrava la discriminazione e gli attacchi contro la comunità LGBT

Gay pride di Kiev: un piccolo passo avanti

15/06/2016 -  Danilo Elia

Un migliaio di persone hanno sfilato per il centro di Kiev domenica 12 giugno: il secondo Gay pride dell'Ucraina post Maidan è riuscito, ma la strada da fare è ancora molta

Croazia, non solo Gay pride

14/06/2016 -  Giovanni Vale Zagabria

Diritti civili e lotta politica: il 15esimo Gay Pride croato ha rilanciato non solo le rivendicazioni della comunità LGBT, ma anche la sfida al governo conservatore, che appare oggi al collasso

Georgia, l’omofobia sale in cattedra

19/05/2016 -  Monica Ellena Tbilisi

Sulla carta la Georgia è tra i paesi più progressisti del Caucaso in materia LGBT, nei fatti però sono evidenti le tensioni e divisioni tra comunità gay, chiesa ortodossa e governo

LGBT nel Donbass: ritorno all'era sovietica

12/05/2016 -  Konstantin Skorkin

Con la guerra i diritti delle minoranze sessuali nell'est dell'Ucraina hanno subito un drammatico ridimensionamento. Molti sono fuggiti. Chi è rimasto nasconde la propria identità sessuale