Cronaca

Grecia, la privatizzazione dei templi

15/10/2018 -  Gilda Lyghounis

Secondo la versione del governo sarebbe un “errore burocratico”, secondo gli esperti la “svendita del patrimonio nazionale”. In Grecia, oltre 1400 fra templi e musei sono finiti nella supercassa delle privatizzazioni

Giustizia per David: “Lottiamo per i nostri figli vivi”

04/10/2018 -  Alfredo Sasso Banja Luka

"Vediamo che si attivano sempre più persone. Vediamo che le persone aspettavano che qualcuno parlasse, perché la gente aveva paura di parlare, viveva nella paura. Questa paura gli è stata messa addosso. Paura gli uni degli altri, paura di non riuscire a sopravvivere, paura di tutto". Un'intervista a Daniela Ratešić, del gruppo Pravda za Davida

Belgrado-Pristina: la piccola guerra mediatica

04/10/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

La recente visita del presidente kosovaro Hashim Thaçi al lago di Gazivode, nel nord del Kosovo, ha aumentato la tensione con Belgrado, scatenando una “piccola guerra del weekend” che per fortuna è rimasta solo a livello mediatico

Rotta balcanica, sempre più pericolosa

01/10/2018 -  Giovanni Vale Zagabria

Nonostante sia ormai da tempo ufficialmente chiusa, la cosiddetta rotta balcanica continua ad essere attraversata dai migranti in cerca di uno sbocco verso i paesi Schengen. Due recenti casi di cronaca

Cumhuriyet: il ritorno di Kemal Atatürk

26/09/2018 -  Fazıla Mat

Dopo essersi distinto per inchieste e articoli scomodi al potere, ora il quotidiano turco Cumhuriyet torna alla vecchia guardia kemalista grazie ad un ricorso. Oltre 30 giornalisti lasciano il giornale

Tirana: una via per non dimenticare Alessandro Leogrande

20/09/2018 -  Erion Gjatolli Tirana

A meno di un anno dalla prematura scomparsa, l’Albania celebra Alessandro Leogrande. Il Comune di Tirana gli dedica una via nel Parco Grande e il suo editore albanese ricorda l’opera da lui pubblicata. Qui lo ricordiamo attraverso una conversazione avuta con l’amico Nicola Lagioia

Wikipedia croata: quando l’estrema destra riscrive la storia

17/09/2018 -  Sven Milekić Zagabria

Wikipedia croata è fautrice di idee revisioniste e negazioniste, in particolare riguardo il campo di concentramento di Jasenovac che definisce come semplice “campo di lavoro”

Grecia, i rischi della monocoltura del turismo

28/08/2018 -  Gilda Lyghounis

Nonostante Atene abbia recentemente detto addio alla Troika, con l’uscita dal piano di aiuti finanziari, i rischi rimangono in un paese dove il Pil nazionale dipende ormai troppo dal settore turistico

Romania: i fumogeni della disinformazione

24/08/2018 -  Mihaela Iordache

Sotto pressione per le ingenti proteste di strada il più potente politico della Romania Liviu Dragnea denuncia un tentativo di assassinio nei suoi confronti. Ma la polizia e le istituzioni preposte non ne hanno mai ricevuto notizia

Serbia-Kosovo: un nuovo confine?

21/08/2018 -  Antonela Riha

In Serbia si parla sempre più di delimitazioni, demarcazioni, scambio di territori, in riferimento ad una imminente soluzione dell’annosa questione del Kosovo. Un’analisi del dibattito in corso

Romania: gas lacrimogeni in mezzo alla folla senza ritegno

14/08/2018 -  Giorgio Comai Bucarest

Una grande manifestazione antigovernativa della diaspora romena con 100.000 partecipanti si è conclusa con 450 feriti. Si prepara un’inchiesta sull’immotivata violenza delle forze di polizia. La testimonianza da Bucarest di Giorgio Comai

Serbia: la finta guerra alla mafia

09/08/2018 -  Stevan Dojčinović Belgrado

Da quando i vertici dello stato hanno dichiarato di voler combattere la criminalità organizzata, in Serbia sono stati commessi 37 omicidi a sfondo mafioso e il numero di morti è in costante aumento

Azerbaijan: l'impossibile vita dei partiti di opposizione

07/08/2018 -  Kamran Mahmudov

Da cinque anni il governo azero conduce una dura repressione contro tutte le voci dissenzienti. Ora attorno ai partiti di vera opposizione c'è terra bruciata

La criminalità albanese alla conquista dell’Europa

31/07/2018 -  Giovanni ValeLaetitia Moreni

Secondo numerosi rapporti internazionali, le organizzazioni criminali albanesi sono molto attive nel traffico di stupefacenti. Oltre alla produzione locale si aggiungono ora importanti rotte dal sud America

Turchia SpA?

27/07/2018 -  Fazıla Mat

Col nuovo sistema presidenzialista, Erdoğan consolida la sua posizione di potere. Numerosi gli esponenti del mondo degli affari nel nuovo esecutivo, nonostante il rischio di conflitto di interessi

Armenia, stop alla corruzione

26/07/2018 -  Emanuele Cassano

Come promesso, appena insediatosi al governo il nuovo premier armeno Nikol Pashinyan ha avviato una campagna anti-corruzione su larga scala, che negli ultimi mesi ha portato a decine di arresti e dimissioni eccellenti

Macedonia, il lato oscuro del tifo organizzato

26/07/2018 -  Ilcho Cvetanoski Skopje

L'omicidio di un giovane tifoso a Skopje ha riportato in primo piano in Macedonia questioni mai risolte nel mondo del tifo organizzato: dalla presenza di ideologie intolleranti ai legami - spesso opachi - con la politica

Croazia: tra trionfi mondiali e illusioni balcaniche

23/07/2018 -  Ahmed Burić Sarajevo

I meritati festeggiamenti della Croazia per il secondo posto ai Mondiali di calcio in Russia, hanno però messo in evidenza una forte dose di retorica nazionalista. Polemiche per la presenza del cantante Marko Perković Thompson

Dritan Zagani, la lotta alla droga in Albania

12/07/2018 -  Giovanni ValeLaetitia Moreni

Dritan Zagani è stato un ex funzionario di polizia albanese che ha ottenuto l’asilo politico in Svizzera dopo essere stato in carcere per diversi mesi a suo dire per aver denunciato la collusione tra governo albanese e narcotrafficanti. Lo abbiamo incontrato

Processo per l’omicidio Ćuruvija: la mano lunga dei servizi segreti

06/07/2018 -  Vuk Z. Cvijić Belgrado

A quattro anni dall’avvio del processo per l’omicidio del giornalista Slavko Ćuruvija, si teme che il tribunale voglia assolvere gli impuntati, ex membri dei servizi segreti. Il settimanale NIN ricostruisce le pressioni e ostruzioni avvenute durante il processo

#MeToo: la fatica della Bosnia Erzegovina

03/07/2018 -  Ruth Tanner

In Bosnia, paura e vergogna continuano a impedire alle donne di raccontare le violenze e le molestie subite – ma ci sono deboli segnali di cambiamento

Montenegro: come lo stato tradisce l’interesse dei cittadini

03/07/2018 -  Damira Kalač Podgorica

L’Azienda elettrica del Montenegro è di recente diventata azionista di maggioranza della miniera di carbone di Pljevlja, ma a guadagnare da questa controversa acquisizione non sono stati i cittadini

Romania: la battaglia sul codice penale

02/07/2018 -  Mihaela Iordache

12 ambasciate hanno chiesto al governo di Bucarest di rinunciare alla riforma del codice penale. Ma il Partito social-democratico si stringe attorno al suo leader Liviu Dragnea che, senza modifiche legislative, rischia il carcere per corruzione

La Turchia dopo il voto

27/06/2018 -  Dimitri Bettoni Istanbul

Le elezioni del 24 giugno hanno dimostrato definitivamente che non basta un regolare svolgimento del voto a definire democratica la legittimazione del potere. Un commento

Serbia: il caso del giornalista Stefan Cvetković e la scomparsa delle istituzioni

21/06/2018 -  Antonela Riha Belgrado

La sparizione di un giornalista, poi la sua comparsa dopo giorni di ricerca. L’opinione pubblica e le organizzazioni dei giornalisti sono rimaste per giorni col fiato sospeso, mentre le istituzioni hanno mostrato tutta la loro debolezza

Serbia: a tutto blocco

14/06/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

Centinaia di cittadini hanno deciso di bloccare la strade della Serbia per protestare contro l’aumento del prezzo del carburante. Il governo accusa l’opposizione di aver strumentalizzato i cittadini, in realtà è il malcontento il vero motore delle proteste

Montenegro, le difficoltà del cambiamento

07/06/2018 -  Damira Kalač Podgorica

Le recenti elezioni amministrative hanno riconfermato la leadership in molte città, compresa la capitale Podgorica, del partito di Đukanović. Perché il paese da trent’anni non cambia?

Mirëdita/Dobar dan: simboli vietati e provocazioni tollerate

05/06/2018 -  Antonela Riha Belgrado

Il consueto festival di quattro giorni volto a dare nuova luce ai rapporti tra Serbia e Kosovo, dove artisti kosovari e serbi presentano le loro opere a Belgrado, è stato oggetto di attacchi da parte della destra nazionalista

Serbia: le divergenze parallele

25/05/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

Per il ministro della Difesa la Serbia dovrebbe cambiare rotta rispetto a Bruxelles, per il presidente della Repubblica la strada europea non è in discussione. Semplici divergenze, crisi politica o solito gioco di due voci per due pubblici differenti, quello locale e quello dell'UE?

Croazia, dal crollo di Agrokor allo scandalo Hotmail

24/05/2018 -  Giovanni Vale Zagabria

Il tracollo finanziario del più grosso consorzio croato non ha ancora finito di avere conseguenze, le più recenti sono state le dimissioni della ministra dell'Economia Martina Dalić, legate al cosiddetto scandalo Hotmail