Cronaca

Serbia: una “mini Schengen” sfruttata a fini di politica interna

18/11/2019 -  Dragan Janjić Belgrado

A Parigi dall'11 al 13 novembre scorsi si è discusso della cosiddetta “mini-Schengen” tra i paesi dei Balcani occidentali. L'idea è stata promossa da Serbia, Albania e Macedonia del Nord. Molti i dubbi sull'utilità di tale iniziativa. Intanto Belgrado la sfrutta a fini di politica interna

Allargamento: l'ombra di Orban sul commissario ungherese

15/11/2019 -  Luisa Chiodi

Non convince ancora il candidato ungherese alla poltrona di commissario all’Allargamento. Olivér Várhelyi dovrà rispondere a domande scritte entro lunedì prossimo per poter superare l’esame della commissione esteri del PE

Serbia: battersi contro la corruzione è arduo e rischioso

14/11/2019 -  Zoran Strika

Il caso di Aleksandar Obradović, il whistleblower che ha denunciato il caso di corruzione e affari illeciti nella vendita di armi in Serbia, spiegato nei dettagli dal giornalista investigativo del settimanale NIN Vuk Cvijić

Tirana: sgomberi, demolizioni e violenza

13/11/2019 -  Katerina Sula

Martedì mattina gli abitanti del quartiere Astir a Tirana hanno tentato di impedire la demolizione di 33 edifici per far spazio alla contestata tangenziale. La polizia li ha repressi in modo violento

Cecenia, lo strano caso di Islam Kadyrov

13/11/2019 -  Marat Iliyasov

Un servizio tv mette alla gogna Islam Kadyrov, nipote del presidente Ramzan ed ex sindaco di Grozny oggi in disgrazia. Tra voci di possibili purghe nell'élite cecena, lo stato di diritto in Cecenia resta alla finestra

Serbia-Russia, esercitazioni militari e dilemmi politici

31/10/2019 -  Dragan Janjić Belgrado

Una recente esercitazione militare tra Belgrado e Mosca ha portato in Serbia il sistema missilistico russo S-400, una mossa che ha destato una certa preoccupazione nei paesi della regione. Che intenzioni ha il presidente Vučić?

Razzismo negli stadi, la Bulgaria perde in campo e sugli spalti

25/10/2019 -  Francesco Martino Sofia

Cori razzisti, saluti romani, probabili sanzioni UEFA. Nella partita contro l'Inghilterra dello scorso 15 ottobre, la Bulgaria ha subito un'umiliante sconfitta sportiva e mostrato il lato intollerante della propria società, dove le discriminazioni restano un tema ancora poco dibattuto

Dalla cronaca alla piazza: violenza di genere in Croazia

24/10/2019 -  Giovanni Vale

Una recente protesta di piazza contro la decisione del tribunale di Zara di liberare dalla custodia cautelare cinque giovani accusati di aver violentato e ricattato una ragazzina di 15 anni ha riacceso l'attenzione sulle violenze di genere in Croazia

Serbia: chi trae profitto dalla vendita di armi?

23/10/2019 -  Antonela Riha Belgrado

In Serbia è scoppiato lo scandalo del traffico di armi con cui si sarebbe danneggiata un’azienda statale a vantaggio di una privata che vede coinvolto il padre del ministro dell’Interno. Il whistleblower che lo ha rivelato è finito in carcere

Georgia: se a fare land grabbing è la Chiesa ortodossa

22/10/2019 -  Dato Parulava

Il fenomeno dell'accaparramento di terre da parte della Chiesa ortodossa georgiana sta destando forti preoccupazioni nelle comunità locali

Belgrado: la distruzione della città

17/10/2019 -  Milica Čubrilo Filipović

Nerone ha bruciato Roma, Ceaușescu ha distrutto il centro storico di Bucarest e Aleksandar Vučić - che ha dichiarato che vuole trasformare Belgrado in una “grande metropoli moderna” - con il kitsch, l'incompetenza e la corruzione sta distruggendo l'identità della capitale serba

Bosnia Erzegovina: Irma Baralija, una “indignata” a Mostar

16/10/2019 -  Aline Cateux

Come molti bosniaci, Irma Baralija, è emigrata. Avrebbe potuto costruire la sua vita all'estero, ma ha poi deciso di tornare. Oggi, come vicepresidente del partito multietnico Naša Stranka, è più impegnata che mai nella sua città, Mostar. Ritratto

Dopo l'offensiva di terra la Turchia fa piazza pulita delle voci critiche

14/10/2019

All'indomani dell'operazione militare nel nord della Siria, chiamata dalle autorità Peace Spring, “Primavera di pace”, la Turchia stringe la morsa del controllo sui media e sull'opposizione. Una morsa che da qualche giorno colpisce giornalisti, emittenti, utenti dei social media e politici di opposizione.

Turchia, il processo a Osman Kavala

04/10/2019 -  Arzu Geybullayeva Istanbul

Sono più di 700 giorni che il filantropo turco Osman Kavala è in carcere. Lo si accusa di colpo di stato e di aver finanziato le proteste di Gezi Park nel 2013. Senza portare però alcuna prova

Bosnia Erzegovina, un criminale come direttore

02/10/2019 -  Ahmed Burić Sarajevo

È lo scandalo di questi giorni. Enver Zornić, membro del Partito socialdemocratico, è stato nominato direttore della municipalizzata Toplane. I giornalisti hanno scoperto però che è stato condannato per crimini di guerra

Turchia: nuova stretta sul movimento politico curdo

30/09/2019 -  Burcu Karakaş Istanbul

I sindaci eletti nelle fila del partito filo-curdo HDP sono stati sospesi dal governo turco con l'accusa di fiancheggiare il terrorismo, riducendo ulteriormente lo spazio per una soluzione politica alla questione curda

Serbia: la lotta per l’università

27/09/2019 -  Dragan Janjić Belgrado

Un gruppo di studenti rinchiusi in rettorato per chiedere chiarezza sul supposto plagio del dottorato del ministro delle Finanze Siniša Mali, la rettrice che dopo alcuni giorni si schiera dalla loro parte e il governo che reagisce in modo veemente. In Serbia, autonomia universitaria sotto assedio

Allargamento UE: l’Ungheria a braccetto con la Serbia

13/09/2019 -  Corentin Léotard

L'ungherese László Trócsányi è possibile divenga il prossimo Commissario europeo per l'allargamento proprio quando le relazioni tra Ungheria e Serbia sono ottime. Una vicinanza che nasconde grandi e piccoli interessi

Croazia: giornalisti sotto assedio

12/09/2019 -  Giovanni Vale Zagabria

Scritte minatorie sui muri, attacchi fisici e minacce. Reporters Sans Frontières esprime forte preoccupazione perché a suo avviso in Croazia è in atto un vero e proprio attacco ai giornalisti

Pride: l'orgoglio di Sarajevo

09/09/2019 -  Alfredo Sasso

Partecipazione numerosa, nessun incidente, manifestanti visibilmente commossi. E dal palco si dedica il primo Pride di Sarajevo a tutti gli oppressi della Bosnia Erzegovina

Croazia: tensioni e violenze nei confronti della minoranza serba

29/08/2019 -  Giovanni Vale Zagabria

Una serie di attacchi contro membri della minoranza serba di Croazia destano preoccupazione. Sia l'opposizione che il partito della minoranza serba che appoggia il governo Plenković temono la situazione degeneri

Serbia, lo sciopero della fame di Maja Pavlović

27/08/2019 -  Jelka Jovanović Belgrado

È il suo terzo sciopero della fame nell’arco di un anno. Il motivo è sempre lo stesso: attirare l’attenzione sul pessimo stato in cui versano i media serbi, in particolare il suo Kanal 9, una delle prime emittenti private in Serbia

Kosovo: si va ad elezioni anticipate

23/08/2019

Ce lo si aspettava sin dalle dimissioni del Primo Ministro Ramush Haradinaj, il 21 luglio scorso: il parlamento del Kosovo ha votato ieri a larga maggioranza per lo scioglimento, aprendo le porte alle elezioni anticipate.

Montenegro: aspettando la legge sulle unioni omosessuali

19/08/2019 -  Damira Kalač Podgorica

Il 31 luglio scorso il parlamento montenegrino ha bocciato la proposta di legge sulle unioni di persone dello stesso sesso. Non è stata raggiunta la maggioranza necessaria. E la Chiesa ortodossa ringrazia

Romania, quando la cronaca nera smuove il sistema politico

31/07/2019 -  Francesco Magno

L'omicidio di una ragazza di quindici anni scuote l'intero paese e non solo per l'efferatezza del delitto, ma anche a causa del comportamento delle forze dell'ordine. I romeni scendono in piazza, il ministro dell'Interno si dimette

Istanbul, caccia ai siriani

30/07/2019 -  Cosimo Pica

Il ministro dell'Interno turco Süleyman Soylu e il governatorato di Istanbul hanno messo in atto una caccia ai migranti irregolari in Turchia, secondo la stampa locale a farne le spese anche i siriani che godono di "protezione temporanea"

Vukovar, il cirillico torna a far discutere

29/07/2019 -  Giovanni Vale Zagabria

Dopo anni di tensioni e a seguito di una recente sentenza della Corte costituzionale croata, Vukovar dovrà reintrodurre le targhe coi due alfabeti, latino e cirillico, che ancora mancano

Ucraina, il “servo del popolo” vince ancora

25/07/2019 -  Claudia Bettiol

Esce di nuovo vittorioso il partito del neo presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, alle elezioni politiche anticipate di domenica scorsa “Il servo del popolo” ha conquistato il 43% dei voti e la maggioranza assoluta dei seggi in parlamento

Olanda e Srebrenica, responsabilità limitata

24/07/2019 -  Alfredo Sasso

Delusione e rabbia tra le associazioni delle vittime per la sentenza della Corte suprema olandese sugli eventi di Srebrenica del luglio ‘95. La corte ha infatti stabilito che lo stato ebbe “una responsabilità molto limitata” per la morte di circa 350 uomini bosniaci musulmani

Serbia: Vučić contro gli intellettuali

23/07/2019 -  Antonela Riha Belgrado

Sono sempre più frequenti gli scandali riguardanti titoli di studio conseguiti da ministri e uomini di governo, si va dal plagio a fantomatiche università. Il presidente Vučić difende i suoi e attacca intellettuali e opposizione