Cronaca

Serbia: le divergenze parallele

25/05/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

Per il ministro della Difesa la Serbia dovrebbe cambiare rotta rispetto a Bruxelles, per il presidente della Repubblica la strada europea non è in discussione. Semplici divergenze, crisi politica o solito gioco di due voci per due pubblici differenti, quello locale e quello dell'UE?

Croazia, dal crollo di Agrokor allo scandalo Hotmail

24/05/2018 -  Giovanni Vale Zagabria

Il tracollo finanziario del più grosso consorzio croato non ha ancora finito di avere conseguenze, le più recenti sono state le dimissioni della ministra dell'Economia Martina Dalić, legate al cosiddetto scandalo Hotmail

Balcani nell'Ue: non c'è alternativa, ma ancora lontani

18/05/2018 -  Francesco Martino Sofia

Nel summit di ieri a Sofia l'Ue ha ribadito la prospettiva europea e nuovi investimenti per i Balcani occidentali, ma nessun impegno preciso su nuovi allargamenti. Ottimismo sui rapporti Grecia-Macedonia, stallo sulla normalizzazione dei rapporti tra Belgrado e Pristina

Armenia: Nikol Pashinyan e la generazione digitale

10/05/2018 -  Monica Ellena yerevan

Con l'elezione a primo ministro del leader della Rivoluzione di velluto Nikol Pashinyan la generazione digitale ha mandato in pensione quella analogica? Un commento

Serbia: nuova offensiva degli ultranazionalisti

09/05/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

Vojislav Šešelj, leader del Partito radicale serbo, ha lanciato l'ennesima provocazione: recarsi sul luogo dei crimini che ha commesso 26 anni fa e per i quali è stato condannato all'Aja

Banja Luka, in piazza per David

08/05/2018 -  Alfredo Sasso

Una morte sospetta quella di David Dragičević, ragazzo di 21 anni, rispetto alla quale le autorità della Republika Srpska non stanno dicendo tutta la verità. Ma sono ormai migliaia i manifestanti che ogni giorno, da un mese e mezzo, chiedono chiarezza

Bosnia Erzegovina: il grande gelo dei veterani

19/04/2018 -  Alfredo Sasso

Da anni protestano per le strade della Federazione di Bosnia Erzegovina, con blocchi stradali e tendoni. L'altro ieri un gruppo di veterani ha cercato di entrare in parlamento ed è stato caricato dalla polizia. La complicata situazione sociale di una categoria in costante mobilitazione

Armenia, passaggio di poltrone

18/04/2018 -  Monica Ellena

Serzh Sargsyan non poteva più fare il presidente, ed allora si è seduto sulla poltrona da primo ministro. Non prima di aver fatto passare l'Armenia da un sistema semi-presidenziale ad uno parlamentare

Kosovo-Turchia, frizioni dopo l'estradizione di sei cittadini turchi

03/04/2018 -  Veton KasapolliFrancesco Martino

Le autorità del Kosovo, in collaborazione con l'intelligence turca, hanno estradato sei cittadini turchi. Il premier Haradinaj ha negato di essere stato informato sull'azione di polizia e ha accusato il presidente turco Erdoğan di ingerenza

Belgrado-Pristina, gelida primavera

30/03/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

Sale la tensione in Kosovo dopo l’arresto del capo dell’Ufficio per il Kosovo del governo serbo. Tensione la cui responsabilità sta nei rispettivi governi che ora cercano di sfruttarla a proprio vantaggio

Opere d'arte rubate: il saccheggio della Bosnia Erzegovina

28/03/2018 -  Eléonore Loué-Feichter

Durante la guerra 1992-95 migliaia di opere d'arte sono state rubate in Bosnia Erzegovina. Ma solo 27 ad oggi risultano nella lista bosniaca dell'Interpol

Turchia, vendita dei media Doğan

22/03/2018 -  Fazıla Mat

Un altro colpo al pluralismo in Turchia con la vendita dei media del gruppo Doğan al businessman fedele al governo Erdoğan Demirören, che ora guiderà il gruppo media più grande del paese

Daghestan: tra instabilità e terrorismo

20/03/2018 -  Emanuele Cassano

Nonostante la dura repressione da parte della autorità moscovite continuano gli attentati di matrice islamista in Daghestan. Una rassegna

Croazia: tolleranza per il saluto fascista

09/03/2018 -  Sven Milekić Zagabria

“Per la patria pronti” è un saluto del periodo ustascia e negli anni passati è stato definito dalla Corte costituzionale croata incostituzionale. Ora una Commissione ad hoc voluta dal premier Plenković ne ha però sdoganato in parte l'uso

Belgrado: vigilia di elezioni locali

20/02/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

A meno di due settimane dalle elezioni per il sindaco di Belgrado, il Partito progressista serbo del presidente Vučić fa di tutto per non perdere quella che è considerata una delle cariche politiche più importanti del paese

Dieci anni di storie dal Kosovo

16/02/2018 -  Veton Kasapolli Pristina

Il Kosovo festeggia dieci anni di indipendenza. Anni segnati da successi simbolici, ma senza vere risposte a questioni come disoccupazione, convivenza, corruzione e mancanza di una strategia di sviluppo

Dialogo Serbia-Croazia: un cammino in salita

13/02/2018 -  Giovanni Vale Zagabria

Il capo di Stato serbo Aleksandar Vučić ha incontrato ieri a Zagabria la sua omologa croata Kolinda Grabar-Kitarović. Molte le promesse, permangono le divergenze

Omicidio Ivanović, un colpo alla pace

18/01/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

L'omicidio del leader politico serbo-kosovaro ha gettato un'ombra sulla pace in Kosovo. Il dialogo tra Pristina e Belgrado subirà un rallentamento, ma non dovrebbe bloccarsi del tutto

Kosovo: l'omicidio di Oliver Ivanović

17/01/2018 -  Francesco Martino

Il brutale omicidio del leader politico serbo-kosovaro Oliver Ivanović non fa che complicare una situazione sul campo già complessa e fragile, gettando il Kosovo in un'atmosfera di forte tensione

Republika Srpska, (contro)parate (para)militari

16/01/2018 -  Alfredo Sasso

Benché sia stata definito incostituzionale dalla Corte statale della Bosnia Erzegovina, lo scorso 9 gennaio a Banja Luka si è festeggiato il “Giorno della Republika Srpska” con tanto di paramilitari

Il paradiso montenegrino di Fahrudin Radončić

11/01/2018 -  Centro per il giornalismo investigativo (CIN) Sarajevo

Fahrudin Radončić, leader politico bosniaco, già ministro e magnate dei media bosniaci, dopo la cessione formale delle aziende di sua proprietà alla ex moglie si è lanciato nell'acquisto di immobili nella lussuosa marina di Porto Montenegro

Albania: nomine e fumogeni in Parlamento

21/12/2017 -  Gjergji Kajana

I socialisti di Edi Rama scelgono a maggioranza il nuovo Procuratore generale della Repubblica, e in aula si scatena il caos. Una rassegna

Aja: condanna per il sestetto della Herceg Bosna

30/11/2017 -  Alfredo Sasso

Non era scontato. Il Tribunale dell’Aja ha emesso una sentenza definitiva di condanna contro sei leader politici e militari croato-bosniaci. Il gesto suicida di Praljak, uno di loro, ha però nuovamente umiliato le vittime dei crimini degli anni '90

Suicidio Praljak, le reazioni in Croazia

30/11/2017 -  Giovanni Vale Zagabria

Il suicidio al Tribunale dell’Aja del generale croato bosniaco Slobodan Praljak ha scioccato l’opinione pubblica croata e lo stesso governo di Zagabria

Sentenza Mladić: Serbia, senza sguardi al passato

24/11/2017 -  Antonela Riha Belgrado

Pochi media in Serbia si sono concentrati sulle motivazioni della condanna all’ergastolo per Ratko Mladić. Scarse le parole sui crimini compiuti dall’ex comandante, come se il passato non esistesse

Romania: la corruzione e il vertice dei Socialdemocratici

15/11/2017 -  Mihaela Iordache

Il presidente del principale partito romeno, Liviu Dragnea, accusato di aver sottratto fondi per decine di milioni di euro quando era un amministratore locale

Serbia, la difficile scelta del presidente Vučić

27/10/2017 -  Dragan Janjić Belgrado

La Serbia non può stare su due sedie, o sta con la Russia o sta con l'Occidente. E' la posizione espressa da Hoyt Brian Yee, alto funzionario del Dipartimento di Stato USA, in una sua recente visita a Belgrado

Turchia, prima udienza del "processo Amnesty"

27/10/2017 -  Dimitri Bettoni Istanbul

Partito in Turchia il controverso processo a un gruppo di attivisti, arrestati durante un workshop di Amnesty e accusati di sostegno al terrorismo. Nella prima udienza gli imputati hanno ottenuto la libertà su cauzione

Croazia: Agrokor verso l’epilogo giudiziario

20/10/2017 -  Sven Milekić Zagabria

La matassa dell’affaire Agrokor, che sta scuotendo la Croazia dall’inizio di quest’anno, ha finalmente cominciato a dipanarsi, lasciando presagire un possibile epilogo giudiziario

Serbia: ancora nessuna chiarezza sul caso Savamala

18/10/2017 -  Bojana JovanovićMilica Vojinović Belgrado

Demolizioni nel cuore di Belgrado, proseguite per ore, con le autorità che affermano di non essere a conoscenza di nulla. A più di un anno di distanza rimangono ancora ignoti i nomi di chi è coinvolto nel cosiddetto "Caso Savamala"