Costume e società

Il calcio in Georgia: un gioco da ragazze?

18/03/2019 -  Giorgi RodionovMonica Ellena

In Georgia esiste un campionato di calcio femminile solo dal 2016. Ma ora le poche coraggiose giocatrici che sfidano lo stigma sociale si stanno preparando ai mondiali che verranno organizzati a Tbilisi nel 2020

Cecenia: i taxi, l'Islam e l'indipendenza

13/03/2019 -  Marat Iliyasov

Presto le donne cecene potranno usufruire di taxi guidati da donne e per sole donne. Un'iniziativa sponsorizzata da un fondo d'investimento arabo che ha provocato reazioni molto diverse tra loro

Bosnia Erzegovina: l’Europa resta lontana

12/03/2019 -  Ahmed Burić Sarajevo

Il recente annuncio che fra tre anni i cittadini della Bosnia Erzegovina potranno effettuare chiamate verso altri paesi della regione senza costi di roaming fa ben sperare nel progressivo avvicinamento agli standard UE. Ma è un percorso da non dare assolutamente per scontato

Armenia: le ragazze delle stelle

08/03/2019 -  Inna Mkhitaryan

Portano avanti la tradizione dell'Armenia in campo astronomico. E lo fanno trascorrendo se serve notti intere presso l'Osservatorio astronomico di Byurakan. Reportage

Georgia: matriarcato per necessità

04/03/2019 -  Knar Babayan

In alcuni villaggi del sud della Georgia l'80% degli uomini emigra ogni anno per lavori stagionali. E una società patriarcale, per sei mesi all'anno, si trasforma in matriarcato

Tito sopravvive in Montenegro

27/02/2019 -  Marjana Camović

Recentemente una statua di Tito è stata tirata fuori dai magazzini dove era rimasta per 30 anni ed è ritornata in centro a Podgorica, capitale del Montenegro. In molti si sono chiesti perché

Sarajevo, la mia città

25/02/2019 -  Faruk Šehić Sarajevo

Un commento dai toni poetici e letterari sulla capitale della Bosnia Erzegovina, sulla sua capacità di rialzarsi e di ricominciare, sulla resilienza e sullo humor nero che la caratterizzano, ma anche sulla voglia di andarsene senza riuscirci

Chi si prende cura delle badanti?

01/02/2019 -  Marta Bertagnolli

In un periodo storico in cui in Italia gli spazi dell'accoglienza si stanno drammaticamente restringendo, l'analisi di alcuni progetti dedicati, negli anni scorsi, a garantire un sostegno alle assistenti familiari provenienti dall'est Europa

Albania, prima o poi doveva accadere

28/01/2019 -  Nicola Pedrazzi

Un fiume di vitalità per la società e il futuro dell'Albania. Un'intervista a Gresa Hasa, attivista del movimento studentesco che sta mettendo in difficoltà il governo albanese

Le carceri in Slovenia e il modello scandinavo

28/01/2019 -  Charles Nonnes

Con i suoi 1400 detenuti, la Slovenia è tra i paesi europei con il più basso tasso di detenuti per abitanti. Ma il sovraffollamento rimane un problema e gli esperti chiedono politiche di reinserimento sociale

Cina-Armenia: do you speak English?

23/01/2019 -  Armine Avetisyan

Opportunità di lavoro e salari mensili dieci volte più alti che in Armenia. La nuova frontiera per gli insegnanti di inglese armeni sembra essere la Cina

Serbia: la serie TV culto “Domani cambierà tutto”

18/01/2019 -  Nikola Radić

Una serie Tv sta spopolando in Serbia. Una serie che racconta con autenticità la perenne incertezza in cui vivono quattro trentenni a Belgrado

Sguardi adriatici: Ancona

11/01/2019 -  Fabio Fiori

Da Ancona l'Adriatico appare come un meraviglioso stretto, tra ovest ed est. Con questo articolo parte un'esplorazione di un mare che accomuna. Lo faremo partendo da specifici luoghi che su di esso s'affacciano

Croazia: quel cazzuto trio del Feral

31/12/2018 -  Giovanni ValeSrđan Sandić Zagabria

Due giornalisti di punta e un famoso caricaturista. Sono tra i fondatori dello storico settimanale satirico croato Feral Tribune. In questa intervista, il trio commenta senza peli sulla lingua la situazione in Croazia, lo stato di salute dei media e altro ancora

Grecia, l’ultimo monaco delle Strofadi

20/12/2018 -  Gilda Lyghounis

Una vita trascorsa da eremita, su un'isoletta sperduta nel mar Ionio. Padre Grigoris ha trascorso 38 anni in uno dei monasteri più belli e unici del Mediterraneo. Ora che l'ultimo monaco delle Strofadi è morto, un libro narra la sua vicenda e la bellezza del luogo

L’Europa è a corto di medici

17/12/2018 -  Déborah Berthier

Ondata di pensionamenti, mancanza di formazione di nuovi operatori, migrazione degli operatori verso paesi con condizioni lavorative più favorevoli... nel 2020 in Europa potrebbero mancare 230mila medici

Il dilemma del femminismo nella "Nuova Armenia"

13/12/2018 -  Knar Khudoyan

Mentre sempre più donne scelgono di entrare in politica nella "Nuova Armenia" rivoluzionaria, il movimento femminista è di fronte a un dilemma: trasformare il sistema patriarcale dall'interno o dall'esterno?

Ucraina: Valenka e i rusniki

05/12/2018 -  Maria Chiara Calvani

I rusniki sono teli stretti e lunghi di lino o di canapa, le donne ucraine li ricamavano con simboli colorati che si tramandavano come fiabe antiche di famiglia in famiglia. Reportage

La “famiglia naturale” va in franchising

03/12/2018 -  Claudia Ciobanu

I movimenti e le tendenze in atto in molti paesi dell'est Europa volte a limitare le libertà civili, soprattutto sul fronte dei diritti delle donne e delle persone LGBT, sono frutto di un fenomeno globale? Un'inchiesta di Balkan Insight

Il canto degli arbëreshe

22/11/2018 -  Maria Chiara Calvani

Le origini della gjitonia e nuove possibili forme di gjitonie nei paesi del sud Italia che si stanno spopolando. Un viaggio nei luoghi arbëreshe di Calabria ad ascoltare storie e canti

Kerkenj: ripensando all'Armenia

21/11/2018 -  Lala AliyevaSitara Ibrahimova

Alla fine degli anni '80 gli abitanti di due villaggi, uno in Armenia e uno in Azerbaijan, decisero di scambiarsi le case. Ma a Kerkenj si ricorda ancora con dolore quando si lasciarono le proprie case, la propria terra

Armenia: minoranze sessuali, l'alternativa alla violenza è il silenzio

12/11/2018 -  Armine Avetisyan

La situazione degli appartenenti alla comunità LGBT in Armenia è drammatica. E molti di loro, per non subire lo stigma sociale e a volte anche violenze fisiche, scelgono di non rivelare la propria identità sessuale

Banja Luka: i monaci trappisti, la birra e l'elettricità

22/10/2018 -  Tamara Dakić

Sono stati i trappisti a produrre per la prima volta birra a Banja Luka e l'ormai famosa Nektar è figlia di questa tradizione

Georgia ed Egitto: gli armeni si riposano all'estero

11/10/2018 -  Armine Avetisyan

Ogni anno 200.000 armeni trascorrono le proprie vacanze in Georgia. Rilevante anche il numero di persone che si reca in Egitto. Mare e prezzi convenienti gli elementi che li attraggono di più

Compa... esano Tito! Storia di una leggenda

10/10/2018 -  Marco Abram

Tra le leggende sull'identità del presidente jugoslavo, quella trentina rimane probabilmente la più vicina alla storia e all'identità di una comunità, diversamente dalle altre che sono spesso ispirate da complottismi di varia natura

I greci rinunciano alle eredità

25/09/2018 -  Gilda Lyghounis

Sono decine di migliaia i cittadini greci che rinunciano o hanno rinunciato a ereditare immobili da parenti. Nella Grecia della crisi, li timore è quello di ereditare non solo un appartamento ma anche tutti i debiti accumulati dal defunto

Ex-ju: una seconda giovinezza per Tex Willer e Zagor

20/09/2018 -  Vladimir Šagadin

Tex Willer, Zagor, Comandante Mark, Dylan Dog... eroi che hanno accompagnato generazioni di lettori jugoslavi. E che ora risorgono grazie al lavoro appassionato della casa editrice Veseli Četvrtak

Wikipedia croata: quando l’estrema destra riscrive la storia

17/09/2018 -  Sven Milekić Zagabria

Wikipedia croata è fautrice di idee revisioniste e negazioniste, in particolare riguardo il campo di concentramento di Jasenovac che definisce come semplice “campo di lavoro”

Marijan Beneš, il poeta dal pugno d’acciaio

12/09/2018 -  Edvard Cucek

Il 4 settembre è spirato a Banja Luka Marijan Beneš, grande sportivo, poeta e persona molto lontana dalle logiche nazionaliste degli anni '90. Un ritratto

I due volti di Sarajevo

29/08/2018 -  Ahmed Burić Sarajevo

Qual è il vero volto di Sarajevo? Quello della capitale culturale fornito dal Sarajevo Film Festival o quello fiacco, ripiegato su se stesso di una quotidianità che ancora fatica a confrontarsi col passato?