Conflitti

(Nord) Macedonia, il prezzo di un nome

23/10/2018 -  Ilcho Cvetanoski Skopje

Col supporto di alcuni deputati dell'opposizione, il governo di Skopje ha fatto partire il processo di modifica di costituzione e nome del paese. Un percorso che nasce tra le polemiche e che dovrebbe terminare non prima di gennaio 2019

Teatro in curdo: archeologia e frammentazione

23/10/2018 -  Francesco Brusa

Storie, personaggi e mitologie riconducibili a un'identità curda si ritrovano in maniera frammentata dentro altre tradizioni. Per la compagnia teatrale Amed Şehir Tiyatrosu di Diyarbakır utilizzare la lingua curda significa anche fare un’opera di “archeologia” rispetto ai vari filoni in cui si ritrova disgregato un patrimonio culturale che si intende valorizzare. Un'intervista

Nel gorgo della Diamond Route

19/10/2018 -  Michele Nardelli

Il terzo di una serie di racconti che prendono spunto dal percorso formativo “Ex Jugoslavia, una guerra postmoderna. Viaggio nel cuore dell'Europa” realizzato nel settembre scorso dall'Istituto storico di Modena

Serbia-Kosovo: scambio di territori, un'ipotesi pericolosa

12/10/2018 -  Majlinda Aliu Pristina

Negli ultimi mesi si parla sempre più spesso di scambio di territori tra Serbia e Kosovo: una soluzione che solleva preoccupazioni e punti interrogativi. Il dibattito tra gli albanesi del Kosovo

Bosnia Erzegovina: la leonessa della "Lijeva Obala"

05/10/2018 -  Michele Nardelli

Il secondo di una serie di racconti brevi che prendono spunto dal percorso formativo “Ex Jugoslavia, una guerra postmoderna. Viaggio nel cuore dell'Europa” realizzato nel settembre scorso dall'Istituto storico di Modena

“Andiamo fino in fondo”. In piazza David a Banja Luka

04/10/2018 -  Alfredo Sasso Banja Luka

Genitori, nonni, figli, in centinaia da oltre sei mesi presidiano la piazza principale di Banja Luka, chiedendo giustizia per David e sono decisi ad andare fino in fondo a prescindere dai politici che governeranno dopo le ormai prossime elezioni l’entità della Bosnia Ezergovina

Belgrado-Pristina: la piccola guerra mediatica

04/10/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

La recente visita del presidente kosovaro Hashim Thaçi al lago di Gazivode, nel nord del Kosovo, ha aumentato la tensione con Belgrado, scatenando una “piccola guerra del weekend” che per fortuna è rimasta solo a livello mediatico

Bambini di Bjelave: la storia di Amer e Alen

02/10/2018 -  Nicole Corritore

Kenan e Haris Hasanagić hanno cercato per anni tracce di Amer e Alen Ljuša, i due cugini che nel 1992 partirono da Sarajevo per essere accolti in Italia assieme ad altri bambini dell'orfanotrofio di Bjelave. Invece di essere riportati in Bosnia alla fine della guerra, vennero dati in adozione. Si sono ritrovati l'estate scorsa, con l'aiuto di OBCT. L'intervista a Kenan Hasanagić

Macedonia, si vota sul nome

28/09/2018 -  Ilija Minovski Skopje

Pressioni internazionali, ottimismo del governo di Skopje, ma il risultato del referendum di domenica in Macedonia, col quale gli elettori decidono se accogliere il nuovo nome "Repubblica di Nord Macedonia" resta incerto

L'intellettuale europeo e l'orologiaio catalano

27/09/2018 -  Michele Nardelli

Il primo di una serie di racconti brevi che prendono spunto dal percorso formativo “Ex Jugoslavia, una guerra postmoderna. Viaggio nel cuore dell'Europa” realizzato nel settembre scorso dall'Istituto storico di Modena

Referendum in Macedonia: il dilemma del vagone

26/09/2018 -  Kristijan Fidanovski

Domenica 30 settembre la Macedonia voterà nel referendum sul nuovo nome. 10 ragioni per cui vincerà il sì

I bambini di Bjelave: alla ricerca di Sedina

21/09/2018 -  Nicole Corritore

Continua la nostra inchiesta sul drammatico caso dei 46 bambini dell'orfanotrofio di Bjelave, a Sarajevo. La seconda parte di un'intervista all'attivista per i diritti umani Jagoda Savić, che dal 2000 si sta occupando del caso

L'"invasione" cecena in Inguscezia

14/09/2018 -  OC Media

La diffusione online di una foto ritraente autorità cecene che innalzano una bandiera cecena sul territorio della vicina Repubblica di Inguscezia, ha scatenato un'ondata di indignazione e riacceso tensioni mai sopite tra le due repubbliche caucasiche

I bambini di Bjelave: un caso ancora aperto

12/09/2018 -  Nicole Corritore

Durante l'assedio 46 bambini dell'orfanotrofio di Sarajevo vennero accolti in Italia. Non tutti erano orfani e nonostante questo, non sono stati rimpatriati ma dati in adozione. Alcuni dei genitori biologici li hanno cercati per anni. Un'intervista all'attivista per i diritti umani Jagoda Savić, che dal 2000 si sta occupando del caso

11 settembre 2018

Si fa sempre più forte la voglia di modifica dei confini tra Serbia e Kosovo, come possibile – seppur controversa - soluzione allo stallo diplomatico tra Belgrado e Pristina. A chiederla sono anche i rappresentanti dei comuni a maggioranza albanese della valle di Preševo, nel sud della Serbia, che ieri hanno incontrato a Pristina il presidente kosovaro Hashim Thaçi.


Belgrado-Pristina: sale la tensione

11/09/2018 -  Dragan Janjić Belgrado

Con la sua recente visita in Kosovo, il presidente serbo Aleksandar Vučić ha rilanciato le prospettive di una ridefinizione del confine tra Serbia e Kosovo. Un'iniziativa controversa sia a livello regionale che internazionale

Sicurezza

10/09/2018 -  Davide Sighele

Da poco in libreria “Sicurezza”, un breve saggio che guarda al presente europeo e prende spunto dagli anni '90 nei Balcani

Bambini di Bjelave: la ricerca continua

06/09/2018 -  Nicole Corritore

Il 18 luglio 1992 da Sarajevo sotto assedio partì verso l'Italia un convoglio di bambini. 46 tra quelli prelevati dall'orfanotrofio di Bjelave, non sono mai rientrati in Bosnia: sono stati dati in adozione, nonostante genitori biologici in vita. Una tragica storia, riemersa dal buio

I Balcani, un caleidoscopio

05/09/2018 -  Michele Nardelli

Uno degli itinerari dell'iniziativa "Viaggio nella solitudine della politica". I partecipanti hanno attraversato, lo scorso agosto, i Balcani. Ne è emersa la conferma che questa regione europea continua a trasmettere suggestioni generalmente incomprese sulla post-modernità

Jasenovac: se si mascherano gli orrori

03/09/2018 -  Menachem Rosensaft

Un articolo pubblicato sul più letto quotidiano croato ha sminuito le atrocità commesse nel campo di concentramento di Jasenovac, nel tentativo di riabilitare il regime ustascia della Seconda guerra mondiale e negare la sua complicità nell’Olocausto. Un commento

Un ponte e la politica bosniaca

24/08/2018 -  Azra Nuhefendić

La decisione di Zagabria di costruire un ponte sulla penisola di Pelješac, tagliando così il passaggio obbligato attraverso la Bosnia Erzegovina, mette a nudo l'atteggiamento del membro croato della presidenza tripartita bosniaca Dragan Čović

I ceceni nelle carceri russe

22/08/2018 -  Kazbek Chanturiya

Il 3 agosto scorso un cittadino ceceno è stato trovato morto in una prigione in Siberia. Scontava una pena di 15 anni per aver ucciso un ex soldato russo. Una morte sospetta che ha sollevato interrogativi e proteste su come i ceceni vengono trattati nelle prigioni russe

Kosovo: i dubbi sul sistema universitario privato

21/08/2018 -  Nicasia Picciano

Come è andato formandosi il sistema educativo universitario in Kosovo? Una breve analisi. Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Srebrenica: Settimana internazionale della Memoria sulle tracce della vita

07/08/2018

Sono aperte le iscrizioni alla decima edizione della Settimana Internazionale della Memoria, prevista a Srebrenica dal 25 al 30 agosto su organizzazione dell’Associazione “Adopt Srebrenica” in collaborazione con la “Fondazione Alexander Langer Stiftung” di Bolzano

7 agosto 2018

Tra il 4 e il 5 agosto del 1995 iniziava l'azione militare “Oluja” (Tempesta) con cui l'esercito della Croazia riconquistava in due giorni le Krajine. Questo territorio era rimasto per quattro anni sotto controllo delle forze dei ribelli serbi. Un anniversario durante il quale prosegue una guerra con altri mezzi, a partire da celebrazioni e commemorazioni divise.


Dieci anni dopo la guerra in Ossezia del Sud

06/08/2018 -  Giorgio Comai

Dieci anni dopo la guerra tra Georgia e Russia nell'Ossezia del Sud è tempo di adottare un approccio sfumato ai conflitti nello spazio post-sovietico. Le soluzioni pragmatiche e umane che riconoscono l'agire locale sono la via da seguire

Croazia: calcio e politica

20/07/2018 -  Giovanni Vale

Un paese in trance, con i prelievi bancomat saliti in pochi giorni del 30%: è così che la Croazia ha seguito l'avventura della sua nazionale ai mondiali in Russia. Tra birre e i politici a sgomitare per arrampicarsi sul carro dei vincitori, dove però è salito il cantante ultranazionalista Thompson

Ai confini dell’Abkhazia

18/07/2018 -  Paolo Bergamaschi Zugdidi

Un viaggio in Georgia, toccando i confini dell'Abkhazia, regione secessionista fuori dal controllo delle autorità di Tbilisi. La vita al di qua e al di là dei reticolati che delineano il confine de facto

Bihać: il purgatorio alle porte dell'Ue

18/07/2018 -  Arianna Gioia Lampugnani*

Al confine tra Bosnia Erzegovina e Croazia, centinaia di persone in fuga da paesi come Afganistan, Iraq, Siria, Pakistan dormono in palazzi abbandonati o per strada. Una rete solidale di associazioni locali e italiane assicura loro un minimo di sussistenza. La testimonianza di una volontaria

Srebrenica, luogo sacro, luogo di riconciliazione

16/07/2018 -  Faruk Šehić

Potrà diventare Srebrenica cuore della riconciliazione in Bosnia Erzegovina? E' solo un'illusione letteraria? Un reportage