Battaglie

L'arbitrato internazionale sui confini marittimi e terrestri tra Slovenia e Croazia era quasi al termine e per la Slovenia la battaglia sembrava vinta. Ora, intercettazioni telefoniche hanno riaperto il contenzioso fra i due paesi. Analisi di Stefano Lusa.

Ha registrato un successo invece la battaglia degli ambientalisti bosniaci che sono riusciti a imporre un dietrofront al consiglio cittadino, che a metà luglio aveva dato il via libera alla costruzione di due centrali idroelettriche sul fiume Una.

In lotta sono ancora i lavoratori e i sindacati della Federazione di Bosnia Erzegovina contro la riforma della legge sul lavoro attualmente in fase di approvazione e che tra l'altro renderà più semplice il licenziamento. In settimana abbiamo parlato poi della battaglia in corso tra Georgia e Russia per i confini della repubblica de facto dell’Ossezia del Sud e dei mai sopiti scontri nell'Ucraina orientale.

Bloc notes: Il Dokufest di Prizren: uno sguardo sul fenomeno migratorio; Giovani sportivi europei a Tbilisi.

31/07/2015 -