Riciclo

Se si tratta di opera virtuosa o meno saranno i cittadini croati a deciderlo. Il nuovo esecutivo croato ha da poco ottenuto la fiducia in parlamento. Di fatto, è stata riciclata la medesima coalizione che si è disgregata 4 mesi fa portando alle elezioni anticipate. Cambia però il primo ministro che sarà Andrej Plenković. Un approfondimento di Sven Milekić.

Più che di riciclo si dovrebbe parlare di maquillage. Nonostante abbia vinto le recenti elezioni Milo Đukanović ha scelto di non ricoprire la carica di primo ministro. Al suo posto un fedelissimo. Una mossa che – pur garantendogli continuità di potere – è forse volta ad accontentare le cancellerie occidentali per le quali la figura di Đukanović è sempre più ingombrante. L'articolo di Nela Lazarević.

In settimana poi una riflessione sul nuovo sindaco di Srebrenica; le storie di emancipazione professionale di alcune donne ucraine in Italia; un libro che racconta le guerre cecene con le parole delle donne e Bulgaria e Moldavia alle prese con le elezioni presidenziali. Buona lettura!

Save the date! OBC Transeuropa a Roma: Fazıla Mat, esperta di Turchia di OBCT, interverrà il 29 novembre ad un evento organizzato nell'ambito dell'edizione 2016 del "Salone dell’editoria sociale"; la nostra direttrice scientifica Luisa Chiodi, il 4 novembre, interverrà al convegno “Donne d’Albania. Tra migrazione, tradizione e modernità” promosso dalla Rivista Confronti

28/10/2016 -